Blog
Questo Matrimonio è tutto un Programma

1 Anniversario di Nozze

15.10.2019

Ragazzi sono tornata! Dopo una settimana di full immersion, presso la Enzo Miccio Accademy ( vi racconterò nel prossimo post ). Sono qui per raccontarvi il mio primo anniversario di nozze! LE NOZZE DI CARTA.

Sembra ieri che con gli occhi lucidi ho detto si, eppure è già passato un anno. Il primo anniversario di nozze è un'opportunità da cogliere al volo! 

Ogni anniversario merita attenzione ed un po' di romanticismo, ma forse il primo anno di matrimonio è quello più significativo.

Eh si, con il primo anno di matrimonio si festeggiano le nozze di carta.

Se questo materiale in confronto all'oro, al rubino, al diamante ti sembra sminuire il legame di due freschi sposini, forse non hai notato i particolari.

La carta è simbolo di leggerezza e freschezza, ma anche di delicata forza, quella che tiene insieme le piccole fibre che si incastrano saldamente tra loro. Senza intenzione di sciogliersi. Ti ricorda qualcosa?

Due anime, due caratteri, due famiglie, due gruppi di amici, due progetti, due sogni, due persone che intrecciano tutto di una e tutto dell'altra con l'ambizione di non lasciarsi più. Come le fibre della carta.

Il regalo che ho preparato per mio marito è stato un libro fatto a fumetti, dove noi siamo i personaggi ed ho potuto raccontare un po' della nostra vita insieme, visto che il primo anno è l'anniversario di carta volevo che tutto fosse solo ed esclusivamente di carta! All'interno del libro poi 3 biglietti ad estrazione per vari concerti! ( se volete sapere come realizzare il vostro libro personale scrivetemi in privato vi dirò come fare! )

Se non siete così " attaccatti " a realizzare tutto in carta sarebbe bellissimo anche : 

organizzare un pic - nic con gli amici e i parenti più stretti? Se vi siete sposati in una stagione che lo consente e se siete fortunati tanto da trovare un po' di sole, una giornata all'aria aperta con una piccola gita fuori porta è sempre una buona soluzione.

E di tendenza ultimamente tornare a cena sul luogo del delitto! Prova a telefonare alla location che ha organizzato il tuo matrimonio, sono sicura che se non avete rotto troppi bicchieri lo scorso anno, vi accoglierà a braccia aperte per una cena a lume di candela o con pochi intimi.

Pensa che in questo caso puoi ricreare la serata del tuo matrimonio in tutto e per tutto: puoi inviare le partecipazioni (questa volta a pochi eletti), richiedere lo stesso menu dello scorso anno per scoprire se ha ancora lo stesso sapore, e voi sposini potete vestirvi come allora oppure con qualcosa che vi distingua dagli ospiti. Sarà un mini matrimonio, le nozze un anno dopo.

Sempre bella e sempre di moda, l'idea del viaggio. Budget e ferie permettendo (chissà magari siete fortunati e ci casca un ponte festivo, guadagnate un po' di tempo).

Per festeggiare il vostro primo anno di matrimonio potreste scegliere una capitale europea, giusto per cominciare una tradizione. Ogni anniversario una capitale. Fossi in voi inizierei da ovest, così quando saranno passati gli anni, spostandovi verso est, comincerà subito l'Asia e potrete continuare verso gli altri continenti!

Oppure potreste continuare da dove vi eravate interrotti. Pensa al vostro viaggio di nozze, c'è sicuramente qualcosa che meritava più tempo o che avete incontrato lungo il viaggio ma non era in programma e avete dovuto rinunciare. Spesso capita di dover far scalo in qualche aeroporto e di non avere abbastanza tempo per vedere la zona, approfittatene ora.

Un'idea che mi piace particolarmente è quella di tornare dove avete fatto il primo viaggio da soli come coppia. Rivivere momenti speciali è fantastico, e poi chi lo sa, magari questa volta tornate in tre o in quattro!


Veli non tradizionali

02.10.2019

Buongiorno Sposine! Partendo dal presupposto che sono sempre alla ricerca di nuove idee e spunti! oggi vi propongo qualche alternativa ad i veli non tradizionali, alcune idee che vi scriverò le trovo belle altre un po kitsch, ma chi sono io per giudicare... ad ognuna il proprio velo! Sono qui per suggerirvi ispirarvi e supportavi in un giorno così importante! Quindi:

Può capitare che un velo classico e tradizionale stoni in modo un po' eccessivo con il look scelto dalla sposa, soprattutto se si tratta di un look contemporaneo e piuttosto particolare. Per fortuna oggi esistono innumerevoli proposte moderne e stravaganti che arrivano da designer, artisti, creativi, fioristi e chi più ne ha più ne metta. 

  • Borchie e stelle metalliche. Sulle riviste americane è possibile notare la presenza di borchie e stelle metalliche sui veli, che rendono questo accessorio da sposa non convenzionale e che offrono un sapore davvero molto rock, forte e determinato. Nel caso in cui non riusciate a trovare né nei negozi né online un velo di questa tipologia, acquistatene uno tradizionale, semplice, lineare e acquistate poi a parte delle borchie o delle stelle metalliche da applicare!

  • Romantiche applicazioni floreali. Potete anche decidere di far decorare il vostro velo tradizionale, semplice e lineare direttamente dal vostro fiorista di fiducia. Coprirà il vostro velo con fiori freschi, appuntati sul tessuto, per un look bucolico, romantico e davvero molto chic.

  • Il velo blu. Come ben sapete ogni sposa dovrebbe indossare qualcosa di blu. È proprio questo che dice la tradizione! E allora perchè non scegliere un velo in questo meraviglioso colore? Ci rendiamo perfettamente conto che si tratta di un azzardo, ma possiamo assicurarvi che se sceglierete un blu polveroso, avrete la possibilità di ottenere un look molto elegante.

  • Un velo all'uncinetto. Il pizzo è di grande tendenza ormai da molti anni nel settore della moda sposa, ma per indossare un velo molto originale, potete optare per un velo all'uncinetto, magari realizzato direttamente per voi dalla mamma, dalla nonna, da un'amica che ha questa passione. Così il vostro velo assumerà un valore aggiunto!

  • Un velo con ricami coloratissimi. I ricami non sono di certo una novità sui veli da sposa, ma se si tratta di ricami iper colorati allora il discorso cambia. Potete optare per fiori ed elementi naturali, per un velo bohemien, oppure potete scegliere dei ricami geometrici per un velo moderno e minimal. 

Come scelgo il colore del mio matrimonio?

25.09.19

Non esiste una risposta universale, l'importante è che la nuance scelta sia in linea con il concept dell'intero giorno e, nel caso in cui si scelga un colore acceso, eccentrico " non abituale" che questo sia bilanciato con cromie più tenui e delicate.

Porsi le seguenti domande, prima di scegliere un colore, vi aiuterà a prendere la decisione giusta:

  •  ° Il colore che ho scelto è in linea con la location?
  • ° Segue il concept del mio matrimonio?
  • ° In che modo posso inserire questo colore all'interno dell'evento, senza appesantirlo?
  • ° Il mese del matrimonio?

A mio parere i colori da utilizzare nascono spontanei una volta individuata la location, il mese in cui vi sposate e i vostri gusti. Risulta evidente che se decidete di sposarvi al mare in luglio i colori indicati sono i colori pastello come il rosa, il lavanda, il giallo, il vermiglio, l'azzurro o il verde menta; colori che sono legati al sole, al mare, alla spiaggia e alla natura, il contrario se vi dovesse sposare in un casale toscano in ottobre la palete colori sarebbe intensa con favolosi allestimenti di fiori, frutta e verdura di stagione, toni decisamente caldi con tocchi di punti scuri ( esempio foto )! E così via...

La tendenza di questi anni è di utilizzare nella palette colori sempre di più il colore dell'oro! Vien da se che è un colore acceso e eccentrico come dicevo poco fa... da utilizzare con le "pinze" dallo CHICH al KITSCH chic è un attimo! Fate attenzione!

Ma come sviluppare, in maniera coerente, il tema del colore all'interno di un evento?

In questo caso fondamentale sarà la scelta cromatica; nel caso in cui abbiate optato per un colore tenue, pastello; le libertà di scelta sono decisamente infinite.

È possibile riproporlo sul tovagliato, tendaggi, cuscini, elementi strutturali o decorativi; conferendo all'intero allestimento uno stile deciso ma elegante.

nel caso invece abbiate optato per un colore eccentrico, dovete puntare su piccoli dettagli, accostandolo ad un colore neutro e chiaro per esempio il BIANCO! 

Fatemi sapere che colore avete scelto per il vostro matrimonio!!!!

Flash Pillos

Rispolveriamo il BON TON

17.09.19

Buon pomeriggio Sposini!

Volevo rispolverare con voi qualche regola base del bon ton per una mise en place da manuale:

Il piattino del pane andrà sempre posizionato a sinistra del piatto;

il sottopiatto dovrà essere presente per tutta la durata della cena o del pranzo;

i bicchieri dovranno essere brillanti, posizionati sulla destra e disposti nel seguente modo: all'estrema destra il tumbler dell'acqua e a seguire il calice per il vino rosso e poi quello per il vino bianco. Il flute, se necessario, andrà posizionato esattamente dietro il calice del vino rosso. Esiste anche per le posate lo schema perfetto. La forchetta verrà posizionata sempre a sinistra del nostro piatto, il coltello a destra e con la lama rivolta verso l'interno del piatto, e la sua punta dovrà essere in asse con il centro del bicchiere ad acqua. Le posate, se previsto servizio a tavola di frutta e dolci al cucchiaio, andranno esattamente tra i bicchieri e il piattino del pane.

Vi auguro buona giornata!

Matrimonio a Tema Tulipani

11.09.19

Quando si parla di tema matrimonio le coppie o hanno le idee subito chiare perchè c'è un sogno comune, una passione, un reale tema da poter sviluppare nel matrimonio, oppure LE COPPIE VANNO SUBITO IN CRISI! 

Beh fidatevi NON E' OBBLIGATORIO, AVERE UN "TEMA", spesso Nasce da solo!  L' importante è sviluppare il vostro matrimonio in maniera armonica e con materiali/oggetti/fiori/palette colori ecc.. che vi piacciano! 

per esempio?!? chi l'ha detto che il BIANCO non potrebbe essere un tema! Oppure se amate la CIOCCOLATA...CARTOLINE...CAPRI ecc... oggi sviluppiamo insieme il "NON TEMA " TULIPANI...

Che ve ne pare di un matrimonio a tema tulipani? Eleganti e raffinati, allegri e variopinti: i tulipani sono tra i fiori più amati al mondo, grazie alla semplicità della loro forma e alle innumerevoli, coloratissime fioriture. Se siete anche voi amanti di questi bellissimi fiori delicati, ma anche super briosi, perchè non sceglierli come tema, per il vostro matrimonio? Poichè non sono troppo eleganti, né troppo romantici, non sono nè grandi, nè piccoli, i tulipani si addicono a qualsiasi stile. Inoltre, grazie alla varietà delle loro colorazioni, dalle più delicate alle più decise, questi fiori si riescono facilmente ad abbinare a tutte palette di colori. Ad esempio, nelle nuances pastello, dal rosa pallido, al giallo tenue, i tulipani sono perfetti per un matrimonio in primavera, mentre nelle loro tonalità più accese, sono ideali per un matrimonio anticonvenzionale, super colorato. Anche i tulipani bianchi, sempre molto chic, si addicono perfettamente ad allestimenti floreali, per matrimoni all-white, eleganti e raffinati.

I tulipani, tra storia e leggenda

Il nome deriva dal turco 'tullband', ovvero turbante, per via della sua caratteristica forma.
E' un fiore molto presente nella cultura turca e anche in tante fiabe, come le celebri 'Le mille e una notte'.
Fu durante il regno del sultano Solimano il Magnifico, che il tulipano raggiunse la sua massima popolarità ed iniziò a venire esportato in Europa, per diventare oggi il simbolo dell'Olanda.
La leggenda dei tulipani ha orgini persiane e parla del triste amore tra Shirin e la bella Ferhad.
Secondo la leggenda, Shirin partì in cerca di fortuna, lasciando la sua amata. La donna lo attese per molto tempo, ma i giorni passavano e lui non tornava. Giunta alla consapevolezza che sarebbe morta senza rivedere più Shirin, Ferhad lo andò a cercare sul deserto, ma si ferì si ferì su delle rocce. Dalla disperazione pianse lacrime amare, che si mescolarono al sangue e bagnarono il terreno, da cui nacquero bellissimi fiori rossi: i tulipani.

I tulipani nel matrimonio, oggi

Il tulipano, come dicevamo, è associato all'amore vero ed eterno: regalare un tulipano, specialmente di colore rosso, è come dire "ti amo e ti amerò per sempre". I tulipani sono anche di buon auspicio per le coppie che vanno all'altare, in quanto simbolo di fertilità e prosperità. Poichè da aprile a metà maggio i bulbi fioriscono copiosi, questi fiori sono perfetti nella loro varietà colorata, per matrimoni primaverili o estivi. In ogni caso, il tulipano è un fiore presente anche d'inverno, bellissimo in bianco, nei matrimoni invernali.

Ecco tantissime ispirazioni, per un matrimonio a tema tulipani

L'ABITO NUZIALE

non può non essere, appunto, "a tulipano". La gonna a tulipano si chiama così, proprio perché richiama la forma di un tulipano capovolto. Dal momento che è fatta di un tessuto rigido e presenta una classica forma semiarrotondata è ideale per "creare curve, nel caso in cui non siate dotate di fianchi prosperosi.

IL BOUQUET

Come abbiamo già detto, il significato più comune di questo fiore è quello di "amore perfetto", perciò sono i fiori ideali da utilizzare in un matrimonio e, ovviamente, nel bouquet-sposa. Se in bianco leghiamo iconograficamente i tulipani all'invero, nei loro infiniti e bellissimi colori ci danno sensazioni di rinascita e calore, tipicamente primaverili. Quando vediamo apparire i tulipani, sappiamo che l'estate non è più così lontana. Ecco che i tulipani si rendono perfetti a bouquet in ogni stagione dell'anno.

PARTECIPAZIONI

Come dicevamo, questi fiori si adattano bene a qualsiasi tipo di tema o colore, basta declinarli nel giusto modo. Per un matrimonio vintage, prediligete delle partecipazioni in style bobo, con scritte semplici e lineari, cosi come questi fiori, nelle loro vivaci colorazioni. Per matrimoni più eleganti, optate invece per partecipazioni più delicate, come quelle che vi proponiamo qui sotto, in colori pastello.

DECORAZIONI FLOREALI

Partiamo col dire che la bellezza di questo fiore, è data dallo sviluppo in altezza dello stelo e dalle foglie lineari, largamente lanceolate. Il tulipano solitamente va usato in mazzi, senza abbinamenti di altri fiori, che potrebbero offuscarne la bellezza, eccezion fatta per fiori di pari eleganza, come ad esempio le calle o l'iris. 

ALLESTIMENTO

I tulipani ben si adattano a situazioni moderne, eleganti e lineari, grazie alla loro semplicità e linearità. Possiamo ammirare i tulipani, in tutta la loro bellezza, in composizioni vegetative che si sviluppano verticalmente.

TORTA NUZIALE

Dulcis in fundo: la wedding cake! Tanti, tantissimi tulipani sparsi ovunque, su una coloratissima torta, oppure pochi, ma ben posizionati, per una wedding cake minimal-chic: il risultato sarà in ogni caso spettacolare. Anche sulla torta nuziale, questi fiori rimangono protagonisti. Date un occhio a pinterest, troverete tante dolcissime idee per il vostro matrimonio a tema tulipani.

BOMBONIERA

Diciamo "addio" alla classica bomboniera. Vogliamo presentarvi due idee interessanti ed ecologiche.
1 - La prima idea La prima idea è di EcoFattoArt un barattolo di vetro, contenente un bulbo di tulipano, avvolto da carta riciclata. Le istruzioni per l'uso sono su un elegante tag, applicato sul barattolo, personalizzabile e riutilizzabile. Utile, green e perfetta per un matrimonio a tema tulipani.

Nome del servizio

2 - La seconda idea ce la propone Verde Vivendo. Si tratta della Matita Sprout personalizzabile ed ecologica al 100%. Alla sua estremità c'è una capsula biodegradabile, contenete semi di diverse varietà. Quando sarà troppo corta per venire usata, basterà piantarla per dare vita ad un prezioso germoglio. 

Guida al budget

04.09.2019

Ecco che settembre fa già bella mostra di sé sul calendario e anche attorno a noi qualcosa nell'aria sta già cambiando.

Settembre è un nuovo inizio, per qualcuno è il vero capodanno, è sicuramente il mese in cui si inizia a fare sul serio con il proprio progetto di vita. Se è l'anno prossimo che ti vuoi sposare allora è adesso che devi muovere i primi, decisivi, passi.

Giusto per essere chiari e limpidi, il budget è un argomento che devi affrontare, che tu e la tua dolce metà dovete affrontare. Forse non è romantico, ma è l'aspetto che influenzerà più di tutto il giorno del tuo matrimonio perché da lì dipendono tante decisioni.

Alto o basso questo budget? Chi lo può dire? Ognuno valuta le cifre in modo molto personale. Quello che conta è averne certezza, e chiarezza e capire cosa è possibile realizzare.

I matrimoni realmente si realizzano con tutti i budget alti o bassi che siano! L'importante è capire che non è possibile FARE LE NOZZE CON I FICHI SECCHI ( come si dice dalla nostre parti ).

Inoltre è bene essere affiancati per fare delle giuste considerazioni, per esempio:

In una conversazione avvenuta tempo fa con una mia coppia di sposi mentre parlavamo della  voce catering, avrebbero voluto stanziare una determinata cifra a persona. Una cifra secondo me (in base alla mia esperienza e ai conti fatti con i matrimoni precedenti) decisamente troppo bassa per ottenere un servizio di qualità.

Quindi gli ho dato il consiglio che do ora a te: sii flessibile in merito alle cifre da assegnare ad ogni voce che ti servirà per realizzare il tuo evento. Ora come ora, non puoi conoscere le proposte e i prezzi richiesti dai vari fornitori con cui ti confronterai, quindi aspetta di avere a disposizione tutte le informazioni prima di prendere decisioni definitive.Può essere che per istinto, principio o per informazioni che ti sono arrivate tu abbia in mente una cifra massima per ogni aspetto del tuo matrimonio. E' anche normale e comprensibile che una coppia abbia delle priorità per le quali è disposta a spendere cifre più alte rispetto ad altri ambiti. Ma andando avanti con le valutazioni potresti scoprire che alcune voci vanno ad impattare meno di quello che pensi sul budget totale, oppure che puoi togliere qualcosa dalla lista iniziale.

Quello che conta, alla fine, è che il totale delle spese rientri nel budget totale che ci si era (ragionevolmente) assegnati in partenza.

Bloccare dei budget per partito preso può essere limitante, rimanendo aperti alle possibilità invece può permetterti di muoverti meglio tra preventivi e fatture. Nel caso del catering, ad esempio, stanziare una cifra troppo bassa significa non essere sicuri della qualità di quello che ti sarà realmente offerto. Non solo il cibo, ma anche tutto quello denominato servizio.

Per esempio:Banalmente, il rapporto numero di ospiti/numero di camerieri è fondamentale affinché l'evento si svolga in modo ordinato, efficiente, cortese, professionale, pulito ed accogliente. Per abbassare il prezzo a persona, la prima voce sulla quale un catering interviene è proprio il numero del personale (la voce cibo nel costo finale di un catering incide molto molto meno di quello che pensi, quindi non è togliendo un antipasto che riuscirai a contrattare un prezzo più basso).

Quindi la prima cosa che ti consiglio di fare quando valuterai un preventivo di un catering è andare a controllare che cosa è compreso in quella cifra. Scoprirai ad esempio che il prezzo comprende il cibo, i vini, il buffet, una cena di tre portate, la wedding cake e il buffet dei dolci, l'open bar e tre opzioni di mise en place. Potresti poi renderti conto che un altro catering quota una prezzo minore a persona, per poi avere una lunga lista di extra (le sedute per l'aperitivo, i vini del dopo cena, la torta, l'orario di servizio ecc) che ti porterà a conti fatti a spendere molto di più rispetto a quanto proposto dall'altro fornitore.

Ti faccio un esempio molto pratico? Una mia coppia ha speso 115 euro a persona ma aveva compreso nel prezzo tavoli, sedie, piatti, bicchieri, divanetti e molto altro. Un'altra mia coppia ha speso 90 euro a persona ma poi ne ha dovuti spendere 6.000 per noleggiare tavoli, sedie, piatti, bicchieri, divanetti e molto altro. A parità di invitati significa che la coppia che ha pagato meno il catering ha speso 4.000 euro in più dell'altra (se ti stai chiedendo perché io non abbia evitato questa cosa ti rispondo che non sempre posso scegliere i fornitori. Consiglio, spiego e motivo ma non posso imporre nulla).

E' chiaro quello che sto cercando di dirti? Non importa di quanti punti percentuale una voce incida sul totale, è importante che il totale si rispettato. Quindi i primi passi da compiere sono: stabilire un budget e decidere un primo ordine di priorità. Ordine che potrebbe essere rivisto (sii flessibile, ricordi?).

Se stai davvero muovendo i primi passi verso l'organizzazione del vostro matrimonio e c'è qualche argomento che vorresti vedere approfondito sul blog scrivimi pure la tua domanda, cercherò di scrivere un post sull'argomento il prima possibile.

Fedi come sceglierle?

26.08.2019
6 tipi di anelli per 6 personalità di coppia

Coppia Tradizionalista

FEDI ORO

Vi sentite una coppia amante della semplicità, della tradizione e avete progettato un matrimonio essenzialmente classico? Per voi non c'è altra soluzione da prendere in considerazione se non la fede classica in oro giallo. Quello che dovreste decidere è solo il modello dove la variabile più importante è il peso e quindi la larghezza della fede stessa. Per le coppie che vogliono dare quel tocco di vivacità in più alla scelta, pur restando nei ranghi della tradizione, un buon compromesso può essere quello di optare per l'oro rosé. 

Coppia Minimal e Moderne

FEDI ORO BIANCO

Vi sentite più legati al concetto di fedina, perché quell'anello così austero in oro giallo non riuscirete proprio a portarlo. Avete bisogno di una fede semplice, poco vistosa e che possa facilmente mimetizzarsi con il resto dei preziosi che amate portare quotidianamente. L'oro bianco appare esattamente così: minimalista, semplice e moderno, esattamente come voi e come le nozze che state organizzando, dall'abito da sposa semplice, all'assenza di orpelli e drappeggi sulle decorazioni. Ricordatevi che l'argento è quell'alternativa più easy ed economica a un anello in oro. 

Coppia Glamour

FEDI SATINATE

Tutto ciò che luccica fa per voi. Impossibile resistere al fascino dello scintillio, vi sentite così attratti dall'idea di indossare un gioiello diverso dal solito e che possa perfettamente rispecchiare il vostro gusto. D'altronde, anche le vostre nozze sono esattamente così: ricche di punti luce sulle decorazioni, sandali gioiello, pietre preziose sul plastron e fuochi d'artificio a fine serata. Insomma, non vi sarà neppure così difficile scegliere il modello che fa per voi tra i vari cataloghi in gioielleria. 

Coppia Retrò

FEDI VINTAGE

Se avete scelto un abito da sposa vintage e state organizzando un evento ispirato a un'epoca passata probabilmente sarete più affascinati da un anello inusuale, con una struttura ispirata ai preziosi di un tempo e l'utilizzo dell'oro anticato. In questo caso, la soluzione della gioielleria non è sempre quella giusta perché, per moltissimi di voi, sarebbe un grande onore ereditare le fedi dei vostri nonni o addirittura forgiare i vostri anelli fondendo l'oro delle loro fedi, così da dare più valore e significato alla vostra promessa. 

Coppia di forte Personalità

FEDI SCOMBINATE

Sappiamo che una delle prerogative per la scelta delle fedi è quella di dirigersi verso anelli che, seppur particolari ed estrosi, riescono perfettamente a combinarsi. In alcuni casi questa scelta non va di pari passo con quelle che sono le esigenze di coppia: avete entrambi caratteri forti e decisi tanto che nessuno vuole "sposare" le idee dell'altro. L'unica soluzione possibile è quella di optare per due anelli completamente differenti, magari per lei ricca di pietre preziose quasi come fosse una veretta e per lui un modello più semplice e lineare. Insomma, scelta discutibile o meno, la cosa più importante è che piacciano a voi. 

Coppia Estrosa

FEDI ARTIGIANALI

Scegliere un modello tratto dai più noti cataloghi di gioielleria non è affatto la soluzione che fa per voi. Siete una coppia che sta cercando di personalizzare tutto, dalle partecipazioni di matrimonio fai da te agli outfit per nulla scontati. Di sicuro non amate i cliché e non volete sentivi ingabbiati da quel tessuto di tradizioni, usi e costumi che sentite davvero lontani da voi. L'unica soluzione possibile, per scrollarsi di dosso il superfluo ed essere in asse con voi stessi, è quella di chiedere a un orafo di forgiare il modellodi fede nuziale che parli di voi. 

Ricordatevi che, qualunque sia la scelta e indipendentemente dal colore, dalla forma e dal materiale, le fedi nuziali possono essere personalizzate con l'aggiunta di citazioni, nomignoli e parole che magari ricordano le frasi di matrimonio che pronuncerete sull'altare nel vostro grande giorno. 

MATRIMONIO ISPIRATO ALLE STELLE

30.07.2019

Ci stiamo avvicinando sempre di più alle ferie e quindi alla Notte di San Lorenzo, dove cadono le stelle! 

Da qui l'ispirazione! Che ne pensate di un matrimonio ispirato alle stelle? 

Tutto ciò che è ispirato al cielo notturno è uno spunto meraviglioso per le nozze: stelle, lune, accenti oro e argento...Dalle partecipazioni alla torta, ecco le idee più belle un matrimonio ispirato alle stelle. Non credete anche voi che il blue e l'oro se utilizzati con cura siano due colori molto raffinati?!

Fatemi sapere cosa ne pensate :-)

Per gli inviti è perfetto il blu notte, con accenti argento o oro...

Un abito tempestato di stelle come Orion di Watters, è perfetto per chi vuole scintillare!

Oppure puntare tutto su una tiara stellare...

O su un velo dai dettagli brillanti.

Accogliete gli ospiti con un cartello a tema

...e un backdrop di stelle e nastri.

Tableau de mariage si ispira al cielo notturno, con una stella per ogni tavolo

Sulla tavola basta la posizione di piatti e menù a ricordare il tema lunare...

Guestbook ispirato alle costellazioni sarà splendido sia nella location del ricevimento che a casa vostra, dopo le nozze.

Per lo sweet table sono deliziosi questi biscotti dai colori pastello, a forma di lune e stelle...

La wedding cake è decorata con stelle e accenti dorati, davanti a uno sfondo romantico e celestiale

Le sedie degli sposi meritano un tocco speciale, come un cartello romantico e di ispirazione astronomica.

Per quanto riguarda i fiori punterei su colori neutri in modo tale da far esaltare il navy delle candele !

Non possono mancare le stelline scintillanti!

Palette Colori

Wedding Brunch

22.07.19

Il Blog di oggi è dedicato ad una coppia di amici molto speciali per me... ancora niente di preciso in programma per loro... ma intanto ho pensato di scrivere due righe! Cercando di dare spunti e chiarimenti su questo Stile...

Magari potrei spronarli per il fatidico SI <3 <3 <3


...Parliamo un po' del Wedding Brunch... 

Il brunch, lo ricordiamo è di origine americana e unisce il breakfast con il lunch, si svolge dalle 10.00 fino alle 14.00 al massimo. Di conseguenza volendolo realizzare per un matrimonio, dovremmo spostare la cerimonia religiosa o civile, che dovrà necessariamente svolgersi la mattina presto. ( chissà volendo potremmo fare anche una doppia cerimonia ! ) comunque... Dimentichiamo i camerieri impettiti e formali che circolano tra i tavoli con i vassoi stracolmi, occupati a servirci portate infinite di primi e secondi piatti. L'ambiente del brunch è caldo e accogliente e CHIC, gli ospiti possono muoversi liberamente e scegliere ciò che vogliono mangiare, prima il dolce e poi il salato, o viceversa... basta lasciarsi stuzzicare da quello che c'è! 

Questo stile prevede l'allestimento di una lunga tavolata con deliziose leccornie in versione sia dolce che salata ( in alternativa possiamo usufruire di qualche apina per sorprendere gli ospiti ). Dai minicroissant alle torte con frutta, le fontane di cioccolato e le creme, gli immancabili pancakes, le dolcissime confetture e la piccola pasticceria. Non dimentichiamo le torte salate, i sandwich, le focacce, e ovviamente le tantissime varietà di salumi e formaggi, e poi dulcis in fundo le uova, che siano strapazzate o in tutte le versioni classiche! Il tutto deve essere accompagnato da caffè magari americano, ma visto che siamo in Italia non può mancare il profumatissimo espresso, e poi il cappuccino, i succhi di frutta. 

Le decorazioni?  Che si svolga in un contesto country o su una terrazza panoramica che si affaccia sul mare, è bene ricordare però che il brunch è l'ideale per chi ama comunicare, anche nel giorno del suo matrimonio un'idea di eleganza e di buon gusto in maniera semplice! Tutto, dalla decorazione dei tavoli e delle sedie, passando per gli addobbi floreali dovrà essere in armonia e molto semplice. Alcune idee:

Stile shabby chic se il brunch è in un contesto all'aperto, angoli relax con candele profumate per restare in armonia con la natura se siete propensi per un'atmosfera fusion. Potreste anche personalizzare i diversi ambienti con le foto più belle del fidanzamento e degli amici più cari.

Contesto urbano, magari in un loft luminoso che si affaccia sulla città. Sfruttando al meglio il total White!  

Stile picnic: Se invece preferite stare all'aperto, potreste fornire agli invitati delle tovaglie colorate su cui distendersi, cuscini su cui accomodarsi, ma anche sedie e tavolini pieghevoli per poter appoggiare i piatti in modo più stabile. 

Abiti semplici e comodi un po' di musica in sottofondo e il BRUNCH E' PRONTO!

Idee per il tuo matrimonio: il flower bar!

16/07/2019

Ti lancio un'idea che spero tu possa fare tua in modo molto personale. E' un trend nato da poco negli Stati Uniti e che trovo davvero coinvolgente, oltre che una genialata a livello di impatto degli allestimenti. Si chiama "Flower bar" e, sono sicura, ti piacerà.

Si tratta di un corner in cui tanti fiori freschi vengono messi a disposizione degli ospiti, che possono utilizzarli per creare, da soli o con l'aiuto di un professionista, composizioni, bouquet, accessori floreali.

Il concetto di base è lo stesso del candybar (così come la nostrana confettata), solo che al posto di dolci e caramelle gli ospiti si portano a casa dei bei fiori. Per farli divertire di più, puoi mettere a loro disposizione nastri, spaghi, forbici e vasetti, in modo che si possano sbizzarrire con la loro esperienza DIY, sicuramente inaspettata.

A me piace che il flower bar sia organizzato ed assistito da un professionista, perché un fiorista bravo (e simpatico!) può realizzare in diretta braccialetti e coroncine, che le invitate si divertiranno a sfoggiare durante la serata. In ogni caso, trovo che il flower bar sia un bel modo per far interagire tra loro gli invitati, che in questo modo godranno di un clima rilassato ed amichevole (di cui beneficerà tutto l'evento).

Come ho accennato all'inizio del post, inoltre, un flower bar è proprio bello da vedere (le possibilità sul come allestirlo sono infinite) ma è utile anche ai fini dell'intrattenimento

Almeno 3 momenti in cui avere un WP può rivelarsi particolarmente utile

11.07.19

Credo che per ogni coppia prima o poi arrivi il momento in cui chiedersi se scegliere o meno di avere un wedding planner che li affianchi nei preparativi.

A volte il "no" avviene per partito preso, senza che ci si informi e ci si confronti realmente con una professione che può rivelarsi una risorsa preziosissima.

A volte invece si valutano le cose basandosi su elementi lontani dalla realtà. Una realtà particolare che si può conoscere solo a matrimonio avvenuto. Anche se durante i mesi dei preparativi le idee si fanno più chiare, si capiscono molte cose solo dopo il giorno dell'evento.

E' ovvio che io sia portata a consigliare a chiunque di assumere un wedding planner subito dopo la consegna dell'anello (in realtà non è proprio così, credo ci siano persone che un wedding planner è bene che non ce l'abbiano per il bene di entrambi, ne parleremo in un altro post), il motivo è che ho accumulato un'esperienza sufficiente per sapere quali piccole, non prevedibili cose, possono guastare la buona riuscita di una giornata che ha richiesto mesi di pianificazione. Un wedding planner si impegna a fondo per far sì che tutto scorra serenamente, sono mesi di confronto continuo con sposi e fornitori quelli che precedono le nozze, ma è proprio durante il giorno del matrimonio che un wedding planner deve essere lasciato libero di agire, per poter risolvere tempestivamente alcuni contrattempi che, gli sposi nemmeno devono scoprire.Ti faccio tre esempi di piccoli momenti in cui avere un wedding planner ti potrà essere utile.

Entrata in chiesa - L'ho già detto in varie occasioni. Che si tratti di una cerimonia civile, simbolica o religiosa per me non fa differenza, la cerimonia è la parte più importante della giornata. E' il rito che dà senso a tutto, è la forma che si fa sostanza. Quindi è necessario che tutto si svolga alla perfezione. La chiesa (o il luogo in cui si svolgerà la cerimonia) deve essere preparata per tempo, ma anche aperta e illuminata per tempo. Hai bisogno di qualcuno che si prenda cura di questo dettaglio, non puoi metterti a telefonare mentre ti mettono i bigodini in testa! Gli ospiti devono arrivare in orario, si devono accomodare nei banchi in attesa dell'arrivo della sposa, la musica deve accompagnare l'entrata di testimoni, genitori, sposo e, soprattutto, deve sottolineare l'ingresso della sposa. Un ingresso che deve essere maestoso, anche nella più piccola delle chiese. C'è solo una persona che oltre a te capirà l'importanza di tutto questo e che saprà come rendere reale il tuo sogno: il tuo wedding planner.

Gestione ospiti- E' bello regalare una giornata senza pensieri ai propri amici, ma bisogna ricordare che anche per Cenerentola è scoccata la mezzanotte. Ci sono degli accordi, delle regole, degli orari da rispettare di cui gli ospiti non sanno nulla. Ma sopratutto orari che gli SPOSI VOGLIANO RISPETTARE! Inizio cena, taglio torta, scherzi, intrattenimenti, foto, openbar.... ecc.. Tutto questo fa parte del lato meno glamour del lavoro di wedding planner, ma sono compiti da svolgere perché, altrimenti, i referenti per ogni tipo di problematica rimango gli sposi. E il mio lavoro consiste proprio nel sollevare da mille pensieri i miei clienti.

NB.:

Non scordatevi la gestione/coordinazione FORNITORI!!!!

"Mamme" insoddisfatte - Supponiamo che tua madre decida che il tuo bouquet così com'è non va bene, che non le piaccia la musica in sottofondo durante la cena, che non approvi qualcosa... Chi può prendere il bouquet e riportarlo alla fiorista per le modifiche e cercare di ascoltare, accontentare o mediare con una mamma insoddisfatta? A volte il doversi confrontare con una figura professionale limita l'esternare dei bollenti spiriti :-)

Il giorno del tuo matrimonio è composto da una miriade di piccoli momenti e ogni momento deve scorrere serenamente. Ogni piccolo intoppo deve essere intercettato e gestito da chi può e deve occuparsene, non da te, non dai tuoi amici, non dai tuoi parenti. Per quanto si possano mettere a disposizione, non avranno mai il livello di attenzione necessario e non sono tenuti ad averlo.

Lancio del Riso e le sue Alternative

28.06.2019

Con il riso non potete sbagliare! Seguire la tradizione non significa rinunciare a un tocco di personalità: potete infatti scegliere del riso colorato nei toni della vostra palette, o mixarlo con piccoli fiori, petali o coriandoli.

Per esempio, adoro il riso blu di questo matrimonio ispirato al mirto.

Possiamo optare per petali di rosa oppure piccoli fiori e potpourri. Potete stupire anche con un classico come i petali di rosa, basta disporli in gradazione di colore.

Le foglie di eucalipto o di ulivo sono perfette per un matrimonio botanico, greenery

Il lancio più profumato è quello con la lavanda: la trovate anche su Amazon!

Per una pioggia di colori, possiamo optare per i coriandoli!

Per chi vuole un offetto OSCAR.... sono bellissimi anche i glitter! Solo che sono difficili da pulire

Niente paura se la vostra location non vi dà il permesso di lanciare il riso! Potete fissare nastri colorati su delle bacchette, da agitare al momento della vostra uscita. Gli ospiti possono anche soffiare bolle di sapone, festeggiarvi con tante campanelle o sventolare bandierine.

Le wedding wands, con nastri e campanelle, idea nel caso in cui la location non permettesse nessun tipo di lanci!

PER CHI NON SA SCEGLIERE

Adoro l'idea di un confetti bar: allestite un tavolo con le vostre "munizioni" preferite e lasciate che siano gli ospiti a scegliere! 

Nozze BIO

27.06.19

Ormai sembrano esistere matrimoni per tutti i gusti, quello tradizionale, quello sponsorizzato e finalmente anche il matrimonio bio comincia a farsi strada. Sempre più coppie infatti cominciano a sentire l'esigenza di sposarsi a impatto zero. Può sembrare complicato, ma in realtà organizzare un matrimonio biodalla A alla Z non è poi così difficile visto che anche il mercato offre tante possibilità. 

Ecco come organizzare un matrimonio totalmente bio! 

  • Le partecipazioni - Naturalmente vanno stampate su carta riciclata anche se il non plus ultra del bio sarebbe scriverle addirittura a mano! Meglio la consegna di persona che via posta e meglio ancora se in un impeto di modernità sostituite le classiche partecipazioni in carta con una intangibile mail.
  • Il vestito - Possibilmente disegnato e realizzato da uno stilista locale. Per i matrimoni bio assolutamente da evitare tutto ciò che è made in China per ovvi motivi. Potete fare riferimento per i tessuti a Made in Dignity e per i modelli a Ingam Ussaro, stilista che creò la Eco Fast Dress, una collezione di abiti da sposa totalmente biodegradabili. Anche Marie Garnier può fare al caso vostro! E poi?
  • Se l'idea di un vestito di carta non vi attira troppo, potete sempre optare per un vestito vintage, magari facendo ricorso a quello della mamma, oppure a un completo che potreste riutilizzare anche al di là del matrimonio. Per essere una coppia di sposi davvero bio scegliete anche la biancheria adatta! Nell'acconciatura pensate ad inserire qualche fiore.
  • Make up - Non cedete alle solite marche, sceglietene una che vi offra cosmetici bio come Cattier!
  • Le fedi - Niente oro, piuttosto utilizzate delle fedi di famiglia o, in alternativa fondete un gioiello che vi appartiene per farne due fedi!
  • Il ricevimento - Ci sono moltissime alternative nel campo della ristorazione per avere un catering, e se desiderate anche una location, totalmente bio. 

  • Bomboniere - Le bomboniere per un matrimonio bio possono essere di vario tipo. Si può scegliere di valorizzare un prodotto regionale (ad esempio il classico vasetto di miele) oppure indirizzarsi verso una bomboniera total green. Un'idea carina può essere quella di regalare delle piantine avvolte in stoffa o carta riciclata!
  • Lista di nozze - Se come molte delle coppie avete già tutto ciò che vi serve per mettere su casa, fate del bene con la vostra lista di nozze! Per avere una lista di nozze bio scegliete di sponsorizzare un progetto di una ONLUS di cui condividete gli obbiettivi e invitate i vostri ospiti a devolvere una piccola somma in loro favore.
  • Viaggio di nozze - Anche per i viaggi di nozze è possibile ricorrere a soluzioni bio! Se non sapete scegliere fra le varie opzioni provate il viaggio equo e solidale proposto da Pangea

Bridezilla

17.06.19

Bridezilla è un neologismo inglese creato dall'unione di bride (sposa) e Godzilla (lo spaventoso lucertolone del film). Questa buffa parola sta a indicare ironicamente la sindrome della sposa ossessionata per il suo matrimonio: dal menù, alla posizione delle bomboniere di matrimonio. La sindrome va ad aumentare tanto più si avvicina la data delle nozze e il momento di spedire gli inviti di matrimonio (e, se siete un fornitore che ha a che fare con una Bridezilla, state pur certi che le partecipazioni di matrimonio che avete appena realizzato dovranno essere perfette). Bridezilla è la pianificazione fatta a sposa: ha piena consapevolezza di tutte le urgenze organizzative e sa perfettamente cosa fare prima e cosa fare dopo, se vuole rientrare nei tempi prestabiliti. La sposa con questa sindrome sa affrontare più questioni contemporaneamente: mentre sfoglia il catalogo degli abiti da sposa 2019, sta già consultando il portale di Matrimonio.com per trovare una parrucchiera che possa realizzare un'acconciatura da sposa per capelli lunghi di suo gradimento. Bridezilla è efficiente ed esige efficienza, il problema è che le persone attorno a lei non sembrano essere della stessa idea. 

I sintomi da Bridezilla si riconoscono in qualsiasi aspetto organizzativo del matrimonio. Bridezilla può infatti passare ore a scegliere sofisticati formati e scritte di partecipazioni da un fornitore da lei scelto e, una volta visto il risultato, reputarlo insoddisfacente e decidere di realizzare partecipazioni di matrimonio fai da te. Perché Bridezilla non si accontenta mai, riesce sempre a trovare il pelo nell'uovo, consulta ogni giorno l'agenda degli impegni e se c'è qualche ritardo che non dipende da lei...sono guai seri. Mai nella vita dovrete dire a Bridezilla frasi come "ma dai, c'è tempo!", perché non avete idea della fatica che sta facendo per farvi avere tutti i confort il giorno del suo matrimonio. Dietro ogni segnaposto di matrimonio originale che troverete sul tavolo degli invitati, c'è infatti un lungo lavoro di ricerca del migliore fornitore che comprenda a pieno lo stile che la sposa (e, in teoria, lo sposo) ha voluto dare al suo (loro) giorno speciale. Chiamatela pure Bridezilla ma non provate a sminuire il suo impegno! Inoltre non annunciate a Bridezilla che c'è qualche problema organizzativo legato alle nozze ... piuttosto scappate! Perché una sposa che investe così tante energie (fisiche ed economiche) per l'evento più importante della sua vita, pretenderà la perfezione

Come superare la sindrome da Bridezilla

Se avete riconosciuto un'amica nella figura di Bridezilla o se anche voi sentite di avere questa sindrome, c'è solo una cosa da fare: ricordarvi qual è il vostro vero obiettivo, ricordatevi dello sposo. Perché vi state per sposare? Quali sono le frasi d'amore che vi hanno spinto a intraprendere questa strada insieme al vostro futuro consorte? Per evitare di diventare Bridezilla dovreste prendere la vita con più filosofia e capire che la perfezione non esiste, perché sempre ci saranno degli imprevisti a guastare i piani. Per esempio, se la vostra truccatrice di fiducia il giorno del vostro matrimonio sarà in ferie, poco male: la vostra migliore amica sarà felice di realizzare per voi un trucco da sposa fai da te! Consultate una WP , sicuramente vi alleggerirà la sindrome! In bocca al lupo sposine!!!!

Bon Ton Invitati

13.06.19

Solitamente molti invitati non sanno come comportarsi, come vestirsi, cosa poter o non poter fare. Quindi, questi sono i miei consigli :



Vestiti in maniera adeguata 

Lo dico io, lo dice il galateo ma, soprattutto, lo diceva Coco Chanel, una che di stile se ne intende: "vestirsi adeguatamente è segno di rispetto". L'outfit è un punto critico per ogni matrimonio e scivoloni di stile ce ne sono tanti, troppi. Da chi è convinto di essere alla prima alla scala a chi si sente come appena tornato dalla giornata al mare, con prendisole e infradito.

Ecco, ricordiamo che le infradito sono fuori luogo sempre, così come il pantalone corto per gli uomini o la gonna troppo corta per le donne.
So che fa caldo, ma la ricorrenza richiedere un abbigliamento adeguato: se andaste a cena in un ristorante stellato in infradito e pantaloni corti... vi rimbalzerebbero.
Scollature profonde e spalle nude vanno coperte per entrare in chiesa ed è questione di rispetto di un luogo sacro. Nessuna eccezione.
L'abito lungo è consigliato per una cerimonia nel tardo pomeriggio a cui segue una cena.
Il bianco e il nero sono colori banditi sia per gli uomini che per le donne. Le signore avranno a disposizione tutta la palette dell'arcobaleno, i signori potranno scegliere tra completi blu o grigi. Solo la camicia è bene che sia candida.
Se gli sposi hanno definito un dress code rispettalo. Anche se non ti piace.
Infine, l'invitata dovrebbe fare in modo che lo stile sia adeguato al contesto: un abito da prima della scala con tacco 12 a spillo e plateau per un matrimonio in agriturismo è alquanto fuori luogo e farà apparire ridicola chi lo indossa. Di contro, agriturismo non vuol dire "jeans e ballerine".
Non fare sorprese agli sposi
Ti dico un segreto: le sorprese agli sposi e le canzoni dedicate NON PIACCIONO A NESSUNO. Non piacciono agli sposi, non piacciono agli amici, non piacciono alle famiglie. I giochi non piacciono perché si inseriscono a forza in un'organizzazione perfetta, perché interrompono il ritmo della giornata, perché fanno ridere solo gli amici e nessuno si alza a guardarli. Inoltre sono quasi sempre di tipo volgare, imbarazzante o schifoso. Le cose cambiano se ad organizzare i giochi sono stati gli sposi stessi, in quel caso il tuo compito è partecipare e divertirti!
Vuoi proiettare un video?

Massimo 3 minuti di durataDi altissima qualità (rivolgiti a dei videomaker )Con un contenuto divertente, piacevole e comprensibile per tutti.E soprattutto, concorda bene con la wedding planner la sua pianificazione.

Non lamentarti del posto a tavola

L'assegnazione dei posti a tavola è un momento estremamente stressante per gli sposi. Si sta seduti il tempo di una cena, si parla di poche ore. Non è mai morto nessuno per compagnia diversa da quello che si vorrebbe e c'è tutto il tempo prima e dopo per stare con chi è più simpatico o stare con gli sposi. Balla, interagisci, divertiti, partecipaBalla, interagisci, divertiti, partecipaGli sposi hanno organizzato una festa, hanno organizzato musica e balli e ci tengono particolarmente a far divertire gli invitati. 

Esigenze alimentari particolari? Sì, ma solo se sono allergie gravi o intolleranze.
Gli sposi, da bravi padroni di casa, si preoccuperanno dei gusti alimentari dei propri invitati. Ma fare da mangiare per 100 persone e incontrare il favore di tutti, è impossibile. Se ci sono intolleranze gravi o allergie particolari (al glutine, al lattosio, alla frutta secca, etc) è bene segnalarle agli sposi che provvederanno a chiedere alla cucina dei menù ad hoc per gli invitati. Le eccezioni sono accettate solo in questo caso.
Non essere in ritardo
Se sei il testimone, per favore, te lo chiedo davvero per favore, arriva con largo, larghissimo anticipo.  Sei un invitato? Sulle partecipazioni c'è scritto per esempio alle 11:00? Cerca di arrivare non oltre le 10:50.


Wedding Rockabilly

11.06.19

Il rockabilly, genere musicale sviluppatosi nei primi anni cinquanta, è una delle prime forme di rock & roll. È una fusione tra bluegrass, country, boogie woogie e jazz, originaria del sud degli Stati Uniti. Era tra i generi più suonati dai musicisti bianchi (di cui molti del sud degli Stati Uniti).

Il rockabilly è suonato prevalentemente con chitarra semiacustica o elettrica, contrabbasso e batteria.

Rockabilly è una parola macedonia composta dall'unione di "rock and roll" e "hillbilly"(termine dispregiativo usato per definire i montanari degli Appalachi e, in senso generico, significava cafone di campagna). Applicato a un matrimonio fa pensare a un'ispirazione musicale unita a colori intensi e forti contrasti; per realizzare la palette ho scelto rosso, nero e bianco, ma anche azzurro, fucsia e grigio potrebbero fare parte della palette. Un matrimonio rockabilly fa venire in mente abiti corti anni '50 gonfiati dalla petticoat, fantasie a pois, macchine d'epoca, vinili. Una festa informale, leggera, gioiosa. Fatevi un'idea con queste meravigliose foto! 

ROCKABILLY

7 Motivi per sposarsi a Capodanno

29.05.19

Dopo avere letto questo post tutti vorranno sposarsi a Capodanno!

Sposarsi a Capodanno è un'idea sorprendente. Molti di voi hanno già passato in rassegna tutte le potenziali date per scegliere il giorno del matrimonio, ma questa è una data che dovreste effettivamente prendere in seria considerazione. Potrete unire la festa, l'atmosfera che solo quella serata vi può regalare, il ricevimento, e gli ospiti pronti a festeggiare: in sintesi, un giorno come nessun altro!
Non siete ancora convinti? Ecco 7 motivi per trasformare Capodanno in un matrimonio fantastico.

1. Tutti sono alla ricerca di una festa. Avete presente quella sensazione di non sapere mai cosa fare a Capodanno? E quante volte invece le persone non hanno voglia di partecipare ad un matrimonio temendo di annoiarsi? Un matrimonio a Capodanno è la festa alla quale tutti vorranno partecipare ed il matrimonio al quale non si vorrà mancare. Una idea vincente ed originale che scatenerà l'entusiasmo di chi avrà la fortuna di essere tra gli invitati.

2. Il tema del matrimonio è... Capodanno! Sposarsi a Capodanno vuol anche dire poter saltare il passaggio agonizzante della scelta del tema e dei colori. Perchè il vostro matrimonio ha già un "tema", ed un paio di tavolozze di colori alle quali attingere. Che significa risparmiare tanto tempo. Dovrete solamente adattare tutti ciò che caratterizza la festa di Capodanno al vostro matrimonio, assecondando il vostro stile: glamour, retro, fashion, ecochic?

3. Tutti in pista. Se siete già stati a un matrimonio di sera sapete che ad una certa ora tutto finisce, e solo di rado si riesce a coinvolgere gli ospiti in balli sfrenati. Ed il più delle volte la location vi obbliga ad interrompere la festa troppo presto. Che delusione!
Ma un matrimonio a Capodanno infrange tutte le consuetudini, e dopo la mezzanotte diventa una festa in piena regola. Così, il vostro matrimonio sarà non solo scintillante, bellissimo, e pieno di ospiti felici, ma coinvolgerà tutti in una festa fino alle prime luci dell'alba.

4. Prezzi fuori stagione. Sposarsi a Capodanno potrebbe avere anche dei risvolti molto simpatici ed inaspettati per il vostro portafogli. Infatti, se non sceglierete una location solitamente utilizzata per le feste di Capodanno, potreste avere la sorpresa di una bella tariffa "fuori stagione" tutta per voi. Ad ogni modo niente a che vedere con i prezzi di maggio o settembre.

5. Anno nuovo vita nuova. Quale modo migliore per iniziare l'anno nuovo con un matrimonio? È un evento estremamente simbolico per fare il grande passo. Farete tabula rasa, e partirete con una vita completamente nuova, in un giorno doppiamente speciale ed unico, e soprattutto avendo vicino i vostri amici e parenti più cari.

6. Un anniversario del tutto speciale. Mi piace molto l'idea di un anniversario che coincide con una ricorrenza così speciale. Non solo non avrete mai avere una scusa per dimenticare il vostro anniversario, ma avrete anche sempre un modo speciale per festeggiarlo.

7. Fuochi d'artificio! Molti sposi amano i fuochi d'artificio e li vorrebbero avere al loro matrimonio; però spesso non è possibile, per motivi economici, perchè la location non lo consente, o semplicemente perchè a volte sembra fuori luogo o inappropriato. Capodanno risolve tutti questi vincoli. Esagerate!

Una ricerca condotta dall'università Iulm ci svela i desideri degli italiani nel giorno del sì

L'indagine è stata realizzata in collaborazione con il brand Carlo Pignatelli

DI GIOVANNI BATTISTA SPARACIO 02/05/2019 

ELLE

24.05.19

Il matrimonio? Più traguardo che sogno. Questo è stato il risultato della ricerca appena condotta dall'università Iulm, in collaborazione con il brand sposa e sposo Carlo Pignatelli, sui desideri degli italiani nel giorno del sì. Infatti da questa indagine è emerso che le nozze sono un traguardo più che un sogno, perché oggi il romanticismo non è più solo un desiderio ma un punto d'arrivo concreto, un obiettivo preciso. I modelli ispiratori? Non gli influencer, ma più semplicemente gli amici e/o i parenti. E alla domanda dove ti sposerai? Tantissimi hanno risposto in chiesa. E con il velo.

Questi i risultati, a sorpresa, di una ricerca sul matrimonio in Italia, appena condotta dagli allievi del master in Management del made in Italy dell'università Iulm di Milano, diretto dal sociologo Mauro Ferraresi, in collaborazione con il brand di abiti sartoriali da cerimonia Carlo Pignatelli. La ricerca, che ha coinvolto 802 intervistati in tutta Italia di età compresa tra i 25 e i 35 anni, oltre a 22 esperti e addetti ai lavori (buyer, wedding planner, giornalisti, fotografi), è stata coordinata dai docenti Irene Pietrobono, Giovanna Russo e Eugenio Gallavotti.

Ecco alcuni dati.

Alla domanda "Cosa rappresenta il matrimonio?", il 30 per cento ha risposto "un traguardo", più che "un sogno" (28 per cento),"una tradizione" (22 per cento), "l'autonomia" (14 percento).

"A chi ti ispiri per il tuo matrimonio?". Gli interpellati hanno risposto "A nessuno" (46 per cento), ma una quota considerevole "Ad amici e familiari" (36 per cento), mentre solo il 18 per cento si è dichiarato "follower" di influencer, celeb, principi o principesse. Il 64 per cento pensa di sposarsi in chiesa (altro dato che supera le aspettative), mentre il 42 per cento, per organizzare il ricevimento, preferisce l'eleganza di una villa. L'alternativa della spiaggia, pur suggestiva, raccoglie solo il 13 per cento dei consensi.

Per l'acquisto dell'abito, non c'è e-commerce che tenga: il 76 per cento si rivolgerebbe a un atelier. Il 64 per cento delle donne è orientato a indossare il velo.Dalle interviste agli addetti ai lavori è emerso che, per quanto riguarda l'abito da sposa, nella prossima stagione vedremo una grande presenza di tessuti morbidi, leggeri e trasparenti che abbracciano sinuosamente il corpo ed esaltano la sensualità femminile.

Nel mondo maschile, da un lato avremo una richiesta di maggiore classicità, dall'altro si presterà grande attenzione a look più ricercati.

Negli accessori sposa si assisterà a una rivisitazione del tradizionale velo e si inizierà a inserire nell'outfit da sposa anche la clutch. La scarpa assumerà un ruolo sempre più importante: non si ricercherà più il classico modello bianco ma si acquisteranno esemplari provenienti dal fashion system.

Nell'uomo, sempre più attenzione avrà la boutonnière, che per esempio il brand Carlo Pignatelli ha proposto rivisitandola per il suo 50esimo anniversario e che sarà abbinata al tema del matrimonio o coordinata con quella dei testimoni. Gli esperti intervistati concordano nel dire che lo sposo, rispetto al passato, spende e tenderà a spendere sempre di più.

Voti Nuziali...come scriverli?!?

17.05.19

Se per il tuo matrimonio desideri una cerimonia davvero unica, intima, indimenticabile emozionante e personale, scrivere i voti nuziali per bene è come giocare il Jolly.!!!
- sono emozionanti sia per voi sposi che per i presenti
- sono personali e orginali, accederanno l'attenzione e la curiosità di tutti perchè non ne sentiranno mai uguali
- parlano di voi con le vostre parole e sono perciò intimi, colloquiali e interessanti
- sono comprensibili, a differenza dei formulari astratti che siamo abituati a sentire ripetere.
Ecco i 5 step per scrivere i voti nuziali meravigliosi.

Scrivere i voti di proprio pugno ha un fortissimo valore percepito, non solo dal partner ma da tutti i presenti:

n. 1 Scrivi come parli

I tuoi voti matrimoniali saranno davvero tuoi solo se parleranno come te, con la tua voce e le tue parole. Scrivi promesse in una forma grammaticale corretta, ma evita paroloni altisonanti se normalmente non ne fai uso. Inutile provare ad imitare i grandi poeti o scrittori. Usa piuttosto una citazione, la frase di una canzone o di un libro a cui sei o siete particolarmente legati e rendila il punto di partenza per superare il blocco dello scrittore.

n.2 Racconta

Le storie piacciono a tutti e hanno il potere di coinvolgere ed emozionare. Soprattutto se raccontano dettagli succulenti e godibili della vostra storia. Dei piccoli "inciuci" che possano calamitare l'attenzione dei presenti: come vi siete conosciuti, quando vi siete innamorati, se vi siete persi per poi ritrovarvi, quella passione che vi lega, i vostri riti e le piccole manie...
Sono certa che avrete qualche aneddoto carino da poter condividere con i vostri cari. Potrai scegliere qualcosa di molto significati e giocare con il tono del racconto per renderlo più scanzonato e divertente o più serio e commovente.
Pensa a qualcosa tipo:
- non avrei mai pensato di innamorarmi di quell'antipatico saccente con il maglione a quadri..
- ne abbiamo passate tante insieme, come quando...
-adoro quel tuo modo di svegliarti con i capelli arruffati...
Concentrati sul perchè hai deciso di sposare proprio lui ( o lei ) e lascia che le persone entrino nel tuo cuore attraverso le tue parole, che si affaccino nel vostro mondo e si innamorino un po' di voi.

n.3 Prometti

Durante uno scambio di voti è necessario promettere qualcosa, sembra banale, invece non lo è.

Esempi?

- prometto di sopportare il tuo malumore mattutino/ i tuoi orribili gusti in fatto di regali/la tua mania per il disordine...- ti prometto di perdermi, per ritrovarmi accanto a te...

- Insegnerò ai nostri figli a guardare il mondo come tu lo vedi, perchè imparino la gratitudine e si sentano al sicuro e amati...

n.4 Rileggi ad alta voce           

( e cronometra )

La durata è un aspetto fondamentale per il successo dello scambio delle promesse.

Per essere efficace, uno scambio di voti deve essere conciso. La sostanza è molto più importante della lunghezza, non esagerare con la durata e, se rileggendo le frasi, ti accorgi che sembrano troppo lunghe prova ad accorciarle.

n.5 Perfezione

Personalmente credo che i voti debbano rimanere assolutamente top secret prima del matrimonio, per non rovinare l'effetto sorpresa...

ma ritengo molto utile che un terzo super partes possa leggerli entrambi, per garantire la continuità e la coerenza con il resto della cerimonia. Si eviteranno piccoli imbarazzi come, ad esempio, voti troppo giocosi in una cerimonia molto formale, o a differenza esagerate nella lunghezza delle promesse. L'ideale sarebbe poter contare dall'inizio su un professionista, che possa supportarvi nella scrittura dei voti ed elaborarli insieme a voi...


Filato Nobile oppure tessuto Sintetico?

15.05.19

Il prezzo è il primo significativo campanello di allarme. La pura seta è costosa. La leggerezza, la morbidezza, la lucentezza e il peso sono gli elementi che fanno la differenza. Esistono tuttavia dei buoni sintetici che ad occhi non esperti risultano difficili da riconoscere. Come nel caso di qualche tipo di chiffon, organza o tulle che hanno dei dupe sintetici molto più economici, in nylon, ryon o poliestere. Se tendono a "luccicare" in maniera innaturale e il suono del "fruscio" al movimento appare "duro" quasi certamente si tratta di sintetici. Anche se la stoffa appare setosa, morbida e luminosa da un lato mentre dall'altro è completamente diversa, ci troviamo molto probabilmente di fronte ad un sintetico. Il metodo della nonna per riconoscere i tessuti naturali è infallibile, ma non praticabile in atelier. Può tornare utile invece se si vuole acquistare del tessuto per commissionare la realizzazione di un abito. Consiste nel brucia qualche filo e osservare come reagisce a contatto col fuoco: i sintetici si deformano e continuano a "squagliarsi" anche una volta allontanati dalla fiamma, i naturali si polverizzano a contatto con il fuoco, ma smettano di bruciare appena si allontanano. Quello che possiamo fare in atelier è chiedere che ci venga mostrata l'etichetta. Ovviamente l'importante è che l'abito da sposa vi valorizzi e vi faccia sognare, qualunque sia la sua composizione.

Qual'è il vostro tessuto preferito? Come immaginate il vostro abito da sposa?

Guida ai Tessuti Ultima parte!

09.05.19

TESSUTI TRASPARENTI E VAPOROSI

TULLE

PLUMETIS

POINT D'ESPRIT

VOILE

TULLE 

Dici tulle ed è subito sposa

Reso famoso perchè usato da sempre per il velo, oggi lo si scopre anche in gonne multistrato e può essere morbido, liscio, rigido e sottile, in relazione al filato del quale è composto. Si trova nella variante più lussuosa in seta ( tulle mano seta ), ma può essere anche in cotone o nylon.

PLUMETIS e POINT D'ESPRIT

Appartengono alla stessa famiglia, un tessuto leggerissimo ricamato a piccoli pois, un tulle sempre con piccolissimi puntini ricamati, utilizzato per lo più come orpello per piccoli dettagli.

VOILE

Infine troviamo il voile, un tessuto leggerissimo e impalpabile ricavato dalla seta, ma anche dalla lana, cotone o fibre sintetiche.


Con il Boom del fast fashion ( e la generale crisi economica ) abbiamo assistito negli ultimi anni da una grande espansione delle importazioni di abiti prodotti in serie, confezionati in taglia e dal prezzo più allettante rispetto a quelli proposti dai sofisticati atelier italiani. Tuttavia, la qualità di tessuti e lavorazioni passa spesso in secondo piano. Tessuti nobili come la seta spesso non sono puri, vengono talvolta mescolati se non sostituiti dai loro fratellastri sintetici. 

Nel prossimo blog vi spiegherò come riconoscere un tessuto  filato nobile da un tessuto sintetico!

Guida ai tessuti Seconda Parte! 

02.05.19

Il tessuto è l'anima dell'abito da Sposa, ed è dalla sua qualità che, nella maggior parte dei casi, dipende il suo valore. Il prezzo dell'abito da sposa è dato anche dall'esclusività della firma, della meticolosità e dal pregio delle lavorazioni.

TESSUTI FLUIDI

Sono filati la cui la lavorazione li rende scivolati, luminosi e lussuosi. Decisamente i miei preferiti. Indicatissimi per matrimonio estivi e spose sicure della propria femminilità.

  1. RASO
  2. CHIFFON
  3. GEORGETTE
  4. CADY
  5. CREPE

RASO

Il raso o satin è un tessuto fine, lucido, uniforme, liscio, molto morbido al tatto.

Il suo materiale d'elezione è la seta, ma si può realizzare in cotone, fibre artificiali. Il raso è da sempre considerato tessuto pregiato. Scivolano lungo il corpo accarezzandone le forme ed esaltandone con i giochi di luce.



CHIFFON

Lo chiffon è un tessuto molto leggero, soffice ma resistente, moltro trasparente e leggermente crespato. Oltre alla qualità più pregiata ottenuta dalla tessitura della seta, esistono chiffon in cotone e sintetico. In base alla fibra che lo costituisce può essere più o meno costoso ma, tra i tessuti per gli abiti da sposa e da sera, è in grado di garantire una buona resa anche nelle sue varianti.

GEORGETTE

Il georgette è un tessuto estremamente fine, gluido e svolazzante, leggermente ruvido al tatto. Molto leggero, impalpabile e trasparente può essere declinato in varianti romantiche o sensuali. Deriva il suo nome dalla sarta francese Georgette e la Plante che lo ha creato. Il materiale solitamente utilizzato per il georgette è la seta, ma oggi si produce anche in lana o sintetico.

CADY

leggero, morbido e di mano ruvida, ha una caduta eccellente. Esiste in lana, seta, cotone o raion viscosa. Il cady in seta è ovviamente il più costoso ed usato soprattutto per gli abiti da sposa e da sera, drappeggiati e con tagli particolari. 

CREPE

Il nome viene dal francese crepe e richiama la principale caratteristica del tessuto che è appunto il suo essere "crespo". Il materiale di elezione è la seta ma ne esistono in lana e sintetiche spesso comunque miste alla seta. Esistono diversi tipi di Crepe, classificati in base al tessuto da cui si ottengono: crepe satin, crepe georgette, crepe chiffon, crepe di lana, crepe de chine e crepe marocain.

Guida ai tessuti Prima Parte! 

30.04.19

Il tessuto è l'anima dell'abito da Sposa, ed è dalla sua qualità che, nella maggior parte dei casi, dipende il suo valore. Il prezzo dell'abito da sposa è dato anche dall'esclusività della firma, della meticolosità e dal pregio delle lavorazioni.

TESSUTI SOSTENUTI: si tratta di tessuti generalmente utilizzati per abiti strutturati:

  • DUCHESSE
  • MIKADO
  • SHANTUNG
  • ORGANZA
  • TAFFETTA'

DUCHESSE 

Il tessuto duchesse si ottiene da una particolare lavorazione del raso di seta. La sua caratteristica principale è la lucentezza. Si tratta infatti di un tessuto molto liscio e lucido, estremamente elegante. E' un tessuto particolarmente strutturato che non scivola sul corpo, ma si presta perfettamente alla realizzazione di abito sposa che con la loro struttura sagomano la figura della sposa.

MIKADO

Il Mikado si ottiene da una tradizionale tecnica giapponese di lavorazione della seta. che rende il tessuto molto prezioso e particolare, caratterizzato da un effetto granuloso e brillante. Essendo un tessuto della consistenza spessa è perfetto per realizzare abiti dalle forme decise.

SHANTUNG

Lo shantung è un tessuto di seta di origini cinesi molto pregiato, raro e costoso. In origine era tessuto con il doppione, bava di seta doppia prodotto da due bachi che costruiscono il bozzolo insieme, caratterizzata da una grande irregolarità. Oggi con questo nome si indicano i tessuti di peso vario in seta, cotone o sintetici che ne riproducono artificialmente l'aspetto rustico con filati che inglobano cascami per imitarne i nodi, fiammature e bottonatura, realizzando un caratteristico gioco di luce prodotto dall'alternanza di lucido e opaco.

ORGANZA

L'organza è un filato sottile e trasparente, dall'aspetto croccante e luminoso tradizionalmente tessuto in seta, anche se oggi molto organza sono in cotone o altre fibre sintetiche. Le organze più lussuose restano ovviamente quelle in seta, prodotte in Italia o in Francia, ma una valida tradizione di questo tessuto c'è anche in India e in cina. Ne esistono vari tipi, stropicciato, liscio o cangiante e può anche essere ricamata.

TAFFETTA'

Uno dei più ricchi tessuti in seta, prodotto oggi anche in fibre sintetiche. Ha struttura quasi rigida di aspetto lucido e luminoso, frusciante a ogni movimento, leggerissimo e brillante, con riflessi cangianti. E oggi in grado di rievocare le reali corti settecentesche, ideali per le principesse moderne.


Stile Fotografico

24.04.2019

Per avere un album di matrimonio perfetto, è importante non solo selezionare accuratamente il fotografo e riflettere in merito agli scatti che desiderate fare, ma anche decidere lo stile generale del vostro servizio. Vi presento i diversi stili fotografici tra cui potrete scegliere in base al vostro matrimonio. 

Tradizionale

Sono le tipiche foto di matrimonio, scattate nei momenti più importanti e in posa con amici e familiari. Tutti gli scatti sono studiati in anticipo e il risultato è perfetto. È ideale per ripercorrere questa giornata fin nei minimi dettagli

Fotoreportage

Sono degli scatti spontanei presi al momento e in funzione di quello che succede. Non sono, ovviamente, stabiliti in anticipo. È perfetto per immortalare la vostra gioia e le emozioni dei vostri ospiti.


Artistico

Sono delle foto lavorate che richiedono, prima di essere realizzate, una ricerca su sfondo, pose, inquadratura e luci. Il lavoro di post produzione digitale ha un ruolo decisivo. Sono delle foto uniche che potranno trasformarsi in vere e proprie opera d'arte. 
.

In studio

È una seduta fotografica di coppia in posa, prima o dopo il matrimonio, e nella quale tutti gli elementi sono definiti e gestiti in anticipo. È l'ideale per rompere il ghiaccio con il fotografo e concentrarvi sulla vostra coppia.


Bianco & Nero

Dà un effetto senza tempo - classico o retrò - al vostro matrimonio, a seconda del tema di matrimonio.

Moda

E' un servizio fotografico studiato in ogni minimo dettaglio, con hairstyle e make up urtist che vi renderà delle STAR!!!!

Trash Dress

Foto post matrimonio. Questa è la novità assoluta tra tutte le idee alternative di foto matrimonio che potete realizzare: si tratta del "trash the dress", ovvero il "rovina il vestito". Vi sembrerà assurdo ma gli scatti stravaganti in materia si sprecano: sposi immersi nell'acqua, sporchi di fango, che si lanciano tempera colorata addosso oppure che affondano nella neve 

Account Instagram a cui ispirarsi per il 

TEMA DEL VOSTRO MATRIMONIO BY VOUGUE

17.04.19

Classico o romantico, country o chic, organizzare il proprio matrimonio seguendo un tema è la nuova linea di tendenza. In fondo tutte le feste, da Carnevale a Halloween, si sviluppano intorno a una storia, a un'usanza, a un costume. In un matrimonio si può puntare ancora più in alto: dar forma a spunti normalmente silenti nell'immaginario di ciascuno, da trasformare in un piano cui dar seguito. Oltre ai sogni poi ci sono le immagini: quelle dei magazine e dei social, che arricchiscono e aiutano a pescare nel nostro pozzo di idee.

Abbiamo selezionato i migliori account cui ispirarsi per un matrimonio a tema. Non vogliamo entrare in un'altra dimensione, vogliamo semplicemente fare entrare i nostri amici in un universo che ci rispecchi intimamente. Tutti noi abbiamo un cibo "esotico" preferito, un posto agognato, un personaggio ben piantato nel nostro immaginario, assaporati magari per qualche attimo ma anelati da tutta la vita. Basta partire di lì e far fluttuare la fantasia, ed eccoci in un universo dal sapore speciale

Wed in the Wild (https://www.instagram.com/wedinthewild) suggerisce uno spirito bohémien, alternativo, per rompere con gli schemi. O altrimenti, un inno alla natura, che sconfina nell'etnico oppure nel country, ove l'originalità la fa da padrona, licenziando accostamenti particolari, tappeti nei boschi, fiori dai colori caldissimi, amache e candele, il tutto a creare un ésprit "oltre le regole".

"Rock and Stone Weddings"(https://www.instagram.com/rockmywedding/) ci trasporta in situazioni vintage, hippie o ambientate nei luoghi più inaspettati, dal deserto del Marocco a boschi innevati. Non mancano i dettagli più glam come elaboratissime wedding cakes, luci ultrasuggestive e segnaposti simbolici a creare atmosfere da fiaba. Lo stile è boho - chic: abbondano fiori, accessori impensabili, voli pindarici e luoghi anticonvenzionali: magari una tenda come set per gli sposi o un trattore quale mezzo di trasporto.

Caraibico, frizzante, colorato è lo stile suggerito da "Bodas de cuento"(https://www.instagram.com/bodasdecuento). Un universo latino, spumeggiante, un inno alla fantasia, alla vitalità, al desiderio di giocare e sperimentare, perfetto per chi ama atmosfere poetiche e non rinuncia a un pizzico di brio in più. 

C'è poi chi non può proprio fare a meno di un evento particolarmente estroso, e allora "Mindy Weiss" (https://www.instagram.com/mindyweis) farà proprio al caso suo: matrimoni ultra sfarzosi, tanti colori, luci, candele, fiori per realizzare una festa davvero in grande. Location da sogno rese uniche da arredi originali: un bordo piscina su cui aleggiano luci colorate e tavoli luminosi, grandi saloni da mille e una notte, decorazioni orientali ed esotiche per trasportare sposi e invitati in un clima del tutto magico. 

Lasciatevi ispirare dai bouquet realizzati da "Trille Floral"(https://www.instagram.com/trillefloral/), e se da un lato, una volta individuato il setting prediletto, la fantasia perderà i freni abituali, dall'altro il rigore non mancherà: come per ogni immersione, coerenza e precisione nel portare a buon fine il progetto in cui gli sposi credevano ancor prima di averne coscienza e in cui i wedding, magistrali indovini, si saranno immersi a loro volta a testa prima. 

By Vogue

Light for Wedding Set

04.04.19

Desiderate creare un'atmosfera da sogno e donare un effetto wow al vostro wedding party al punto da lasciare senza fiato i vostri ospiti?
Non abbiate dubbi, puntate su un elemento semplice ma dall'effetto straordinario: la luce.
La luce è elemento distintivo di tutti gli allestimenti, sapientemente modulata e studiata, esalta il lato emozionale di un wedding set.
Il primo consiglio da seguire è quello di rivolgersi a professionisti del settore, sapranno certamente darvi i giusti consigli per esaltare i pregi del luogo prescelto per la vostra festa di nozze, e saranno in grado di proporvi delle soluzioni adeguate per nascondere gli eventuali difetti qualora ce ne fossero.
Un lighting ben progettato e pianificato può trasformare un matrimonio ordinario in straordinario. Innanzitutto la scelta è strettamente legata alla stagione e all'orario del vostro matrimonio. Un matrimonio celebrato nelle ore diurne non si presta agli allestimenti del light design, mentre sono particolarmente indicati i matrimoni serali all'aria aperta e perché no anche i matrimoni invernali che si festeggiano in locali al chiuso.  

Lampadari

Rappresentano di certo la forma più classica d'illuminazione, grazie alla creatività di esperti light designer, i lampadari appesi in diverse aree dello spazio a vostra disposizione diventano elementi innovativi, che donano stile e personalità alla vostra festa di nozze. Protagonisti persino all'esterno, sospesi ad esempio ad alberi secolari per creare scenografie raffinate e dal forte impatto visivo.

I lampadari sono di diversi stili e si adattano facilmente alle diverse tipologie di matrimonio. Spesso sono progettati su misura per ricreare temi specifici e adattarsi al mood del vostro matrimonio, shabby chic, romantico, classico.
Il più ambito resta il lampadario di cristallo perché dona un tocco glamour ed elegante al wedding set. Tuttavia, qualsiasi stile voi scegliate, il lampadario è carico di fascino, è un elemento che fa sognare e nessuno dei vostri ospiti rimarrà indifferente.

Le luminarie

Particolarmente adatte per gli spazi esterni, le luminarie appese agli alberi creano dei magici soffitti di luce sotto ai quali i vostri ospiti potranno sognare. L'illuminazione con il sistema delle luminarie crea delle scenografie morbide ed esalta gli angoli naturali dello spazio esterno e sono indicate per un outdoor wedding.
Tuttavia, non è da escludere l'utilizzo di questo stile di light design per gli spazi chiusi, le lampadine si possono appendere al soffitto di una sala o alla parete della stessa. Questa tipologia d'illuminazione dona all'ambiente un'atmosfera calda e intima allo stesso tempo.

Il video mapping

Se state cercando qualcosa che doni un tocco di originalità al vostro wedding party, il video mapping è senza dubbio la vostra soluzione!
E' uno strumento dalla grande versatilità, grazie al quale è possibile proiettare le immagini che desiderate. Consente di trasformare una parete in un magnifico orizzonte marittimo o in un bosco incantato. Insomma, potete trasformare angoli del vostro wedding set e proiettare scenari da sogno, i vostri ospiti rimarranno estasiati dalla meraviglia di questo effetto di lighting.

Maxi letter lights

Sono delle vere e proprie giganti lettere luminose, poste in diversi punti dello spazio destinato alla vostra festa, sono certamente un elemento decorativo frizzante e giovane. Si utilizzano per richiamare l'attenzione verso l'angolo del photobooth, o all'ingresso della location per dare il benvenuto ai vostri ospiti o per indicare le diverse aree del ricevimento. Le lettere utilizzate sono le iniziali degli sposi o le classiche parole come Love, Amore, Mr&Mrs, naturalmente potete dare sfogo alla vostra fantasia e farvi realizzare delle lettere personalizzate nel rispetto del tema scelto per il vostro matrimonio.

Arredi luminosi

Gli arredi luminosi hanno fatto ingresso ormai da qualche anno nel settore del design quali elementi decorativi. Parliamo di divanetti, alzatine, sedie, tavoli, tavolini, vasi e lampade dalle forme più svariate e particolari.
Utilizzati per arredare giardini, cortili, il bordo di una piscina, sono indicati per un matrimonio all'aria aperta, in una villa con piscina, un agriturismo e persino per un matrimonio sulla spiaggia. Elementi importanti donano al vostro wedding set un tono esclusivo.

Palloncini a led, lanterne led e fili di micro led

Si tratta di soluzioni di light design che, progettate con creatività ed estro danno un raffinato effetto scenografico. Potete utilizzare fili di micro led per decorare i tronchi e i rami degli alberi, oppure potete decorate il tavolo per esaltare il momento del taglio della torta.
Le lanterne a led possono illuminare i diversi percorsi della location e delineare delle singole aree come il bar o l'area destinata al dancing. In ultimo, ponete dei palloncini a led sul soffitto della sala da ballo e il gioco è fatto!

Sfere luminose galleggianti

Se avete scelto la piscina come luogo per festeggiare le vostre nozze, le sfere luminose galleggianti fanno al caso vostro! Si tratta di grandi sfere luminose che cambiano tonalità di colore e galleggiano in piscina. Sono leggere e restano in superficie lasciandosi trasportare lievemente dal flusso dell'acqua, danno un tocco di stile al vostro wedding set creando atmosfera.

Voglio stupire i miei invitati

31.03.19

Parliamo di allestimento del matrimonio, ti va? Possono essere un mezzo non indifferente per ottenere un effetto wow e lasciare i tuoi ospiti a bocca aperta!

Normalmente quando si pensa agli allestimenti di nozze vengono in mente le solite cose: composizioni floreali della cerimonia, il tappeto o passatoia che può essere bianco o intonato alla palette di colori del matrimonio, la mise-en-place con relativi centrotavola, le candele, il tavolo della torta e la confettata, che oggi è diventata sweet table perché non più solo a base di confetti.

Volendo esagerare per i matrimoni all'aperto, si aggiungono le lampadine stile festa di paese appese. Vero? Ti ci ritrovi?

Beh, queste cose, più o meno bene, più o meno d'effetto, le fanno tutti. Se vuoi stupire i tuoi invitati e dare un tocco in più al matrimonio serve qualcos'altro.

CREARE DELLE SCENOGRAFIE

La differenza può farla uno studio delle varie fasi del ricevimento, delle zone della location dove si svolgeranno, inventando delle "scenografie" per incorniciarle.

Come? Utilizzando due strumenti molto interessanti e versatili:

  • I GAZEBO
  • GLI SFONDI

I GAZEBO NON SONO SOLO PER LA CERIMONIA

Chi l'ha detto, per esempio, che il gazebo si usa solo per la cerimonia? Perché non usarlo per creare un'ambientazione particolare per il taglio della torta?
Oppure, se mangerete all'aperto, per incorniciare proprio il tavolo degli sposi?

Di gazebo ne esistono in tante varianti: semplice, elaborato, rustico, in metallo, in legno, verniciato o grezzo. E si può decorare in maniera estremamente ricca con con tessuti, ghirlande di fiori, con un lampadario centrale, lucine, oppure in modo semplice lasciandolo nudo e arricchendolo solo con del verde.
Romantico, natural chic, barocco, boho, ....

È un allestimento che si può declinare e intonare perfettamente a qualunque stile tu abbia scelto per il tuo matrimonio, creando però un effetto inaspettato.

È possibile anche farlo "rivivere" durante la giornata. Per esempio, utilizzando lo stesso gazebo in due momenti diversi: prima della cena come tableau de mariage, decorato con vasetti di fiori cadenti e cartoncini con i tavoli e i nomi degli invitati. Durante la cena trasformarlo con lampadario e luci e ambientando lì sotto il taglio della torta. L'idea perciò è quella di creare una struttura alla quale appendere decorazioni per ampliare l'effetto decorativo dello stile che avete scelto. L'unica accortezza è stare attenti a quanto farle pendere: se per esempio vuoi ambientare sotto al gazebo il taglio della torta ricordati di considerare l'altezza sia vostra che della torta, che a volte è più alta degli sposi, in modo da non essere oscurati.

COME CERCARE SU INTERNET

Se ti piace l'idea del gazebo ti do due piccole dritte per la ricerca di ispirazioni. Visto che le fotografie più belle arrivano solitamente dall'estero, ti consiglio di fare le tue ricerche in inglese, su Pinterest e in generale su internet, non usando il termine gazebo ma il termine chuppah, quindi cerca wedding chuppah. Per cercare invece le decorazioni pendenti usa il termine hanging, quindi hanging wedding flowers o hanging wedding decorations.

CHE NE DICI DI USARE UNO SFONDO?

C'è un modo a mio avviso ancora più bello di curare l'allestimento del matrimonio, creando dei piccoli angoli scenografici e sottolineare così momenti clou o punti d'interesse della giornata: l'utilizzo di sfondi.

Per il tavolo dei dolci ad esempio o per la zona rum e sigari; per il photobooth, il tavolo degli sposi o per il tavolo della torta. Puoi creare uno sfondo per la cerimonia all'aperto o semplicemente per un angolo relax.

Forse ti starai chiedendo "sfondo in che senso?". E qui viene il bello! Perché ci si può veramente sbizzarrire in base al tema e allo stile del matrimonio.

SFONDI NATURALI

Puoi creare sfondi che richiamino e utilizzino elementi legato alla natura, come pareti di verde, di fiori, oppure ghirlande di fiori pendenti.

MATERIALI DIVERSI

Puoi utilizzare anche altri materiali: ad esempio pareti di legno, la riproduzione di pareti vere e proprie rivestite con carta da parati e cornici o specchi. In questo caso può essere carino avvicinare alle pareti qualche elemento di arredo come poltroncine, tavolini, ecc. Un'altra idea molto English è quella di creare una parete di lavagna, dove potrai scrivere ciò che vorrai o far scrivere i tuoi invitati.

TESSUTI

Si possono creare anche bellissimi fondali di nastri colorati, pizzi e merletti. Oppure di tessuti come tendaggi, più o meno grezzi, anche in questo caso dipende dallo stile del matrimonio.

GLI SFONDI DI LUCI

Poi ci sono i miei preferiti! Gli sfondi di luci!!! Che meraviglia!

Ma nulla vieta di mixarli insieme, usando tessuti e luci, tessuti e fiori, fiori e luci... insomma spazio alla fantasia!

OGGETTI E ARREDI

Si possono anche utilizzare degli oggetti come porte, finestre, paraventi. Ogni oggetto se intonato al resto del matrimonio può diventare una scenografia!

L'importante, se l'idea è quella di creare l'effetto "parete" è stare attenti alle dimensioni, perché la parete è bene che sia più larga di ciò che le starà davanti. Se per esempio la userai per fare da sfondo al tavolo degli sposi come in questa foto, rimanendo a misura di tavolo l'effetto fotografico come vedi potrebbe non essere perfetto.

SFONDI "BUCATI" PER INCORNICIARE

Un'altra possibilità per arricchire l'allestimento del tuo matrimonio è quella di creare uno sfondo aperto, che quindi non è pieno ma ha lo scopo di incorniciare il panorama o lo sfondo naturale della location. Per esempio per un "hoop wedding" potresti creare un grande cerchio decorato che si apra su un bel giardino! Ma lo stesso effetto, senza ricorrere al hoop, puoi ottenerlo con cornici vuote decorate o con una porta aperta su un bel panorama.

Potrei continuare fino a domani mattina con esempi di sfondi e fondali, come utilizzare grandi scritte o iniziali luminose su una parete, la riproduzione gigante delle pagine di un libro, ma credo che il concetto di base sia chiaro.

Ovvero: Questi sono dettagli che fanno la differenza, tutto sommato in maniera semplice, ma d'effetto!

COME CERCARE GLI SFONDI SU INTERNET

Anche per gli sfondi, per una ricerca proficua su Pinterest, ti suggerisco di utilizzare wedding backdrop o background o, se vuoi cerare le pareti, di usare la parola wall,wedding flower wall per esempio. Se vuoi mirare su un tipo specifico di sfondo, aggiungi il dettaglio: wood, light, flower, eccetera. Infine, al posto di backdrop puoi cercare photocall e troverai gli sfondi specifici per fare fotografie ambientate.

Non ti stupire se troverai tantissime immagini di ispirazione e considera che gli invitati italiani ancora non sono abituati a questo genere di allestimenti, quindi l'effetto wow è assicurato!!!

5 how to!

26.03.19

Come apparecchiare la tavola per il matrimonio perfetto? Ci si affida al bon ton e alle regole dell'etichetta (evergreen). Ovvero mai incrociare suoceri e tenere sempre al fianco degli sposi i testimoni. Questo e molto altro per realizzare il tableau matrimoniale ideale. Il tovagliato, quale strano "mistero", è meglio che sia semplice e rigoroso nella posizione delle posate e nella successione dei bicchieri da vino. Ma i piccoli accorgimenti di cui fare tesoro prima di far apparecchiare la tavola del matrimonio sono diversi. Eccovi un vademecum tanto per i neo sposi quanto per gli invitati che non vogliono incappare in gaffes con il coltello per il pesce... Cinque passaggi e how to per la tavola del matrimonio.

Come assegnare i posti al tavolo degli sposi. Mai dividere i neo sposi: in un tavolo ovale la coppia è al centro con vista sulla sala, al fianco dello sposo e della sposa rispettivamente un testimone. Davanti allo sposo troveremo la madre dello sposo mentre davanti alla sposa eccovi il padre della sposa. Un'altra variante prevede che la coppia abbia al suo fianco rispettivamente: sposa e padre della sposa, sposo e madre dello sposo con davanti i due testimoni. Rimangono quattro posti liberi: da assegnare al padre/madre degli sposi e a due ulteriori testimoni non ufficiali.

Come assegnare i posti al tavolo degli invitati. Secondo l'etichetta bon ton un tavolo tondo prevede che gli ospiti siano seduti in un numero di otto e, a differenza del tavolo rettangolare non solo da cerimonia, non sono previste delle assegnazioni di anzianità e ruolo. Quindi l'agognato accostamento di ospiti sta alla scelta della coppia (nel suddividere parenti, amici, colleghi, single o accompagnati).

Errori da non commettere nell'apparecchiare i tavoli degli invitati.Rigoroso: un solo centro tavola e per otto persone solo due candele e due burriere collocate a verticalmente e orizzontalmente lasciando libera la visuale - e il dialogo - tra i commensali.

Come disporre i coperti. Si può optare per una tavola apparecchiata con 4 o 3 bicchieri. In entrambi i casi la disposizione dei calici è in linea orizzontale con il bicchiere dell'acqua a partire da sinistra (eccetto se apparecchiato da 4 con il flute per primo da sinistra). Le forchette si pongono a sinistra in ordine delle portate (quindi la forchetta da pesce, per esempio sarà la più interna). Il piattino per il pane rimane a sinistra, quello per l'insalata (dalla forma differente) sarà portato e collocato a destra.

Che tovaglia scegliere per i tavoli. Per una cerimonia intima e di stampo estremamente raffinato porre sui tavoli tondi una tovaglia lunga che sfiori il pavimento sovrastata da una tovaglia più piccola con ricami che sfiorino le ginocchia dei commensali. Per un matrimonio con buffet optare per la tovaglia più cerimoniale ovvero una sovra tovaglia raccolta con drappeggi decorati con fiori. Per il tavolo degli sposi, dal taglio ovale-rettangolare, se si tratta di una cerimonia sontuosa è vivamente consigliato apporre un runner o sopratovaglia estremamente raffinato a corredo della più lunga e classica tovaglia bianca che sfiora il pavimento.

Abito sposa Vogue

20.03.19

Tra nuvole di tulle, cascate di ricami e corpetti sagomati. I vestiti da sposa principeschi sono tornati nel 2019 per far sognare. Forse, grazie, anche ai matrimoni da favola che abbiamo visto l'anno scorso, da Meghan Markle e Chiara Ferragni.

Tra i diversi modelli che potete trovare in atelier, lo "stile principessa" si distingue per la gonna voluminosa, lunga fino ai piedi, spesso arricchita da un sottogonna di tulle. Organza, chiffon, raso e pizzo personalizzano con eleganza il capo, rimanendo fedeli all'estetica regale.

Gli stilisti esaltano la poetica sartoriale giocando con tutto quello che hanno a disposizione: cristalli, merletti, delicati tessuti, veli, il tutto volto a creare un movimento di volumi che lascia senza fiato.I vestiti da sposa principeschi sono stati editati seguendo le ultime tendenze bridal 2019 (qui, Abiti da sposa 2019: le tendenze moda dalle bridal week): fiori ricamati o applicati per abbracciare un concept più romantico (Reem Acra e Sottero and Midgley); merletti e seta devoré per uno stile più vittoriano (Mariage by Viktor & Rolf); un lungo strascico per arricchire e accompagnare le mise più pulite ( Pronovias).

Delicato e non troppo invasivo è l'uso del colore che viene scelto per definire dettagli, come suggerisce Monique Lhuillier. Non mancano le pennellate del rosa: la collezione di Blumarine Bellantuono è un omaggio alla piena femminilità.

Tra le novità: Antonio Riva sceglie tessuti più sostenuti per definire la silhouette e Valentini Spose propone un sottogonna con gabbia a cerchi per definire la struttura dell'abito.

Per le spose d'inverno, suggeriamo i modelli di Elisabetta Delogu e Rosa Clarà: all'importanza della gonna si contrappone un corpino delicato e prezioso.

Il Padre della Sposa

19.03.19

Accompagnare all'altare

Innanzitutto il primo compito, se non il più importante, è accompagnare la proprio bambina all'altare e consegnarla al futuro marito. Il suo braccio sinistro sarà un solido appoggio per i momenti più emozionanti e per quel lungo e interminabile tragitto che porta ad una nuova vita insieme. Una volta arrivato all'altare il papà dovrà dire qualcosa, una frase, un pensiero, una raccomandazione, che sentirà solo il futuro sposo, alzerà il velo e darà un bacio sulla fronte o sulla mano a quella splendida e raggiante figlia! Questo sarà l'ultimo saluto, l'ultima coccola che il papà farà alla sua bambina che da quel momento diventerà una donna, una moglie e chissà, in un futuro anche una meravigliosa mamma. Il padre non dovrà dimenticarsi di stringere la mano allo sposo! 

IL PRIMO BRINDISI

Un altro compito molto importante è il primo brindisi. Il galateo prevede per il brindisi un cerimoniale coreografico ben preciso: al termine del pranzo/cena, dopo il taglio della torta, il padre della sposa richiamerà l'attenzione dei commensali con un leggero tintinnio del coltello sul bicchiere e farà per primo augurio di felicità e gioia alla nuova famiglia. Anche questo sarà un momento molto commovente ed è bene che il discorso si prepari nei giorni precedenti, così da evitare qualsiasi imprevisto causato da emozione o da champagne!

IL PRIMO BALLO

Ovviamente la sposa lo dedicherà al padre! Si aprono le danze! La musica attacca e ora inizia il divertimento per tutti gli invitati, ma prima ci sono i balli di rito: gli sposi inaugurano le danze con il loro primo ballo, dopodiché lo sposo balla con sua madre mentre la sposa balla con suo padre. Si tratta di un altro momento davvero toccante e simbolico dove i due si stringono in un lungo e tenero abbraccio davanti a tutti gli invitati. La scelta della canzone per il primo ballo è fondamentale per rendere unico e intimo questo momento.

Gossip Matrimonio 2019

14.03.19

Lady Gaga e Christian Carino

La coppia è molto riservata. Ma in occasione di una dichiarazione del 16 ottobre, Lady Gaga ha ringraziato "il suo fidanzato Christian" confermando così i rumors relativi a un possibile matrimonio in vista... Il matrimonio dovrebbe essere previsto  nella bellissima Venezia da ben 5 milioni di euro !!!!

Marc Jacobs e Char Defrancesco 

Il 5 aprile 2018, Marc Jacobs ha organizzato un flashmob per chiedere la mano del suo compagno Char Defrancesco. Ci aspettiamo, dunque, che il loro matrimonio possa celebrarsi nel 2019.

Izabel Goulart e Kevin Trapp

In coppia da due anni, il tedesco Kevin Trapp ha chiesto la mano della modella Izabel Goulart il 5 luglio 2018. Si sposeranno nel 2019? Per ora non ci sono conferme.

Sophie Turner & Joe Jonas

Il loro matrimonio si svolgerà in Francia nell'estate 2019.

Cecilia Rodriguez e Iganzio Moser

 il sì è arrivato in montagna, nei luoghi tanto cari al nuovo compagno della sorella di Belen. 


Bradley Cooper e Irina Shayk

La coppia formata da Bradley Cooper e Irina Shayk ha incantato gli spettatori dei Golden Globes per il romanticismo.

Quanto è solido il vs. progetto di nozze?

12.03.19

"I tre Porcellini" Oggi voglio partire proprio da questa favola per fare un discorso molto importante. Riguarda i preparativi del matrimonio. Voglio darvi dei suggerimenti efficaci per controllare se l'organizzazione delle vostre nozze sta in piedi oppure farà la fine della casetta di paglia o della casetta di legno.

Quanto è solido il tuo progetto di nozze?

Ci sono diversi modi di organizzare un matrimonio. Tre per la precisione, proprio come i metodi costruttivi scelti dai tre porcellini per costruire le loro case.
Quindi è molto importante che tu guardi con grande obiettività quello che stai facendo. È il solo modo per prevedere quale sarà l'esito dei tuoi sforzi. Tutto quello che hai organizzato crollerà al primo soffio? Oppure hai costruito un evento solido e un ricordo speciale che ti renderà orgogliosa nel tempo?
Primo metodo: la casa di paglia
Questo è il sistema più divertente e meno impegnativo per organizzare il matrimonio. Detto così sembrerebbe l'ideale, ma purtroppo è anche il meno solido. Il risultato è un evento che fa acqua da tutte le parti e che si traduce in una giornata da incubo.
Da cosa è caratterizzato questo approccio?
Dal correre dietro agli aspetti più futili e meno pragmatici del matrimonio. Ti lasci guidare dall'ispirazione, facendo di testa tua, senza ascoltare nessuno e senza farti troppe domande.
Per esempio, scommettiamo che il tuo primo pensiero è stato l'abito da sposa? So benissimo che è molto importante per te, ma la verità è che avere un abito bello o un abito brutto non cambia niente se guardiamo alla buona riuscita dell'evento.
Puoi avere il vestito più bello del mondo, ma un matrimonio disastroso di cui ti pentirai per tutta la vita.
Ovviamente quello dell'abito è solo un esempio, ce ne sono tanti altri. Ogni volta che saltelli qua e là come la vispa Teresa, andando dietro ora a questo e ora a quell'altro dettaglio, senza nessun ordine e nessuna strategia, stai facendo come il primo porcellino.
Al primo minimo imprevisto fruuuushhhh, la casa è a terra. E non hai una seconda occasione per organizzare un matrimonio ben fatto.
Secondo metodo: la casa di legno
Questo è il sistema opposto, quello tradizionale. Quello suggerito dalle agende sposa e dai consigli delle tue amiche e parenti. Fai quello che hanno fatto gli altri, cercando di accontentare tutti e di evitare critiche.
Segui il detto "si fa così perché si è sempre fatto così" e metti da parte i tuoi desideri per creare un matrimonio perfetto sulla carta, ma che ha due grossi difetti.È fatto seguendo le indicazioni di chi di matrimoni sa poco o niente. Sì, ha organizzato il suo matrimonio ma la sua esperienza si limita a questo ed è un controsenso. È come dire che una persona che si prende cura di una pianta di geranio sul suo balcone può per questo definirsi un giardiniere.È fatto seguendo indicazioni generiche. Che non ti rispecchiano e non hanno niente a che vedere con il tuo modo di essere, la tua personalità e il tuo stile unico. Un matrimonio che potrebbe essere di chiunque e che si perderà nei ricordi perché è uguale a tutti gli altri.Questa casa è un po' più solida di quella di paglia, ma solo in apparenza. Perché poi basta un soffio e al primo momento di lucidità sbadabang! La casa è a terra.
Terzo metodo: la casa di pietra
Questo è il metodo più difficile. Quello che richiede più impegno. Quello che reclama il maggiore investimento (non necessariamente economico, ma emotivo).
La casa di pietra richiede tempo per essere costruita, e deve avere delle fondamenta solide. Così il tuo matrimonio deve essere studiato nei minimi dettagli, mattone per mattone e deve fondarsi sul materiale più duro e indistruttibile che c'è. L'autenticità.
Un matrimonio che parla veramente di te, che racconta con sincerità la tua storia d'amore, che aiuta le persone che ami di più a gioire con te, emozionarsi e capire l'importanza di quel momento.
Certo non è facile, devi essere pronta a guardarti dentro, devi avere il coraggio di difendere le tue idee e devi saper trovare quel sottile compromesso tra fare di testa tua e regalare ai tuoi invitati una giornata memorabile.
Però questo è l'unico metodo per organizzare un matrimonio riuscito sotto tutti i punti di vista ed essere certa di conservare del tuo grande giorno un ricordo felice. Anche quando le mode saranno cambiate e quando le persone che temevi ti criticassero hanno trovato altre valvole di sfogo. Anche quando riguarderai le foto e il tuo vestito ti sembrerà un cimelio come quello di lady Diana.
Questo è l'unico modo per essere sempre orgogliosa del tuo matrimonio. E questa casa, anche al soffiare di tutte le bufere, rimane in piedi.
Come si costruisce un progetto di nozze solido come una casa di pietra?
Tu ora sei una via di mezzo tra il primo e il secondo porcellino. Da un lato sei attratta da alcuni elementi superficiali delle nozze, dall'altro sei frenata dai possibili giudizi negativi e dai consigli campati in aria di chi ti circonda.
Certo, a furia di sbagliare e tentare probabilmente imparerai anche tu come fare. Ma il bello e il brutto del matrimonio è che non si può ripetere. Non puoi dire "andrà meglio la prossima volta".
Hai bisogno di farti guidare da un altro porcellino, più scaltro e con maggiori conoscenze ed esperienza.
Ecco, puoi considerarmi così, come una sorella maggiore che di lupi ne ha già sconfitti tanti. Io sono a tua disposizione per aiutarti a creare la cerimonia che ti rispecchia di più e il ricevimento che ti renderà felice come non mai. Contattami gratuitamente tramite mail!

Matrimonio Glam

09.03.19

Quante volte abbiamo sentito usare o usato la parola Glamour? Glam in slang anglosassone! Eppure, scommetto che solo poche di voi sappiano cosa significhi veramente questo termine così modaiolo. Vi darò un indizio... Cos'è che unisce il mondo delle favole e quello dei matrimoni? Chi ha detto "magia"?!? Brava! Perché Glamour significa magico incantesimo ed è proprio la magia più potente, quella dell'amore, ad unire il mondo delle favole a quello delle nozze, nel Matrimonio Glamour. Glamour: un termine che ormai ha acquisito una valenza completamente diversa, ma che, proprio nel matrimonio, può riappropriarsi di questo alone di magia. Ecco perché organizzare un matrimonio glamour, o glam wedding, non significa creare un evento che sia solo alla moda e all'insegna del lusso, bensì vuol dire renderlo ancor più magico. Come? Attraverso scelte oculate e votate all'eleganza, il tutto reso magico ed incantevole da accorgimenti, che strizzino l'occhio alla moda, al glam e al lusso.

Il perfetto matrimonio glamour

Un matrimonio glamour non può esimersi dall'essere organizzato in una location speciale.
Ci sono due soluzioni riguardo la location ideale, per il matrimonio glam: dimore storiche, come ville o castelli, magari con grandi saloni barocchi e arredi d'epoca o strutture moderne, più contemporanee, dal carattere neutro e minimalista, che sarete voi a rendere glamour con i vostri allestimenti.
Riviste di gossip e programmi tv, che mostrano i matrimoni del jetset, potrebbero aiutarvi a trovare spunti interessanti, magari facendo attenzione ad adattare ogni soluzione al vostro budget!
Stile
Le peculiarità di un matrimonio glamour sono eleganza, classe e un tocco di lussureggiante sfarzo (purché mai eccessivo e volgare), reso moderno e non anacronistico da un'attenzione impeccabile ai wedding trend del momento. Un matrimonio glamour, quindi, deve essere moderno e alla moda, indipendentemente dalla location prescelta. Se la vostra scelta dovesse ricadere su una location storica o d'epoca, enfatizzerete la sua bellezza classica ed un po' retrò contestualizzandola in modo contemporaneo e trendy. Se doveste scegliere una location moderna, tutto sarà più minimal e lineare. In questo caso, potrete dare più importanza al planning vero e proprio, creando momenti e fasi diverse, come un cocktail di benvenuto a bordo piscina - cosa c'è di più glam? - o dando un dress code per l'evento. Ovviamente dovrà esserci un'adeguata colonna sonora, dalla musica lounge, alle hit del momento pop e dance. Il matrimonio glamour punta a stupire gli invitati, ma dovrete stare molto attenti a non farli sentire fuori luogo: sarà quindi importante trovare un equilibrio fra moda e divertimento. Innanzi tutto, il ricevimento non dovrà essere necessariamente un pranzo o una cena tradizionale. Organizzate un Wedding Party a bordo piscina, con isole a buffet tematiche, magari provenienti da diverse parti del mondo. Date sempre e comunque centralità alla cucina italiana. Il vino, in particolare le bollicine, non potrà essere scelto a caso. Offrire un Metodo Classico (Franciacorta o Champagne) sarà sicuramente più glamour di un semplice Prosecco. Per finire, un american bar, con abili barman e bartender, sarà molto apprezzato. Non c'è nulla di più glam di un martini cocktail o di un cosmopolitan ben fatti. Ultimo ma non ultimo, non dimenticare il Candy bar, l'ultima tendenza del momento, pura gioia per gli occhi e per il palato! Le luci saranno fondamentali, per rendere ogni angolo della location ancor più cool! Immaginate l'effetto delle sfere galleggianti luminose in piscina... bello, no? La musica ovviamente Jazz, Blues e Bossa Nova, ma anche lounge e chill out. L'importante è dare un tocco di raffinatezza anche alla colonna sonora dell'evento. Gli abiti. Per quanto riguarda gli abiti, inutile dirvi che dovrete essere impeccabili! Perfettamente in linea con i trend dell'anno, sia per quanto concerne l'abito da sposa, che per quanto riguarda il vestito dello sposo.

Spose del nuovo millennio

28.02.19

Niente più il solito bianco, i vestiti a sirena e gli strascichi infiniti, le spose del nuovo millennio amano osare.
Stanche dei diktat tradizionali, negli ultimi anni molte spose si distaccano sempre più dal classico matrimonio bianco e pomposo e optano per stili originali e alternativi. Allora ecco che il bianco viene sostituito da altri colori tenui, quali il rosa e il pesca, e i lunghi strascichi lasciano spazio a minigonne sbarazzine, mentre gli abiti a sottoveste vengono molto più apprezzati rispetto a quelli ampi.
Questo desiderio di innovazione ha coinvolto anche gli stilisti che durante la settimana della sposa hanno portato in passerelle, tra i tanti, anche abiti originali con stili del tutto non convenzionali.

Per tutte le donne, durante il loro giorno speciale -quello tanto atteso e sognato sin dalla tenera età- tutto deve essere perfetto, e creare un'atmosfera nuova con diversi tocchi personali fa sì che questo rimanga impresso non solo nella memoria degli sposi ma anche in quella degli invitati.
L'importante, però, è non esagerare, ma mantenere sempre quel profilo raffinato ed elegante degno di una sposa che ha intenzione di lasciare il segno.
Ecco dunque 8 idee per essere delle spose alternative ma con stile.

1. Boho Chic

Lo stile Boho Chic richiama un'atmosfera calda e rilassata. Gli abiti leggeri con ricami in pizzo e le spalle scoperte sono perfetti per un matrimonio sulla spiaggia o in campagna. Con lo stile Boho Chic è possibile giocare con acconciature "selvagge", lasciando i capelli sciolti o raccolti in uno scombinato chignon, con il vantaggio di mantenere sempre uno stile sofisticato.

3. Tailleur

Che sia gonna o pantalone, chi opta per un abito tailleur per il proprio matrimonio va incontro ad uno stile sobrio ed elegante. Per dare un tocco di pepe al look è possibile abbinare un cappello a falda larga, così come fece Bianca Jagger il giorno delle sue nozze ben quarant'anni fa, o a cilindro. La giacca con nulla sotto che lascia intravedere la scollatura del seno rende il tutto più sexy e audace.

5. Gonna-pantalone

Via di mezzo per le amanti dell'ampia gonna con strascico e dei pantaloni alternativi. La gonna-pantalone è una delle grandi protagoniste della settimana della sposa.

4. Sneakers

Per le non amanti dei tacchi la soluzione è solo una: sneakers. Sono sempre più le spose che nel giorno delle loro nozze rinunciano ad una scarpa alta a favore di una più comoda. Indossata sotto un ampio abito o sotto uno a sirena, le sneakers conferiscono originalità al look, ma soprattutto non affaticano la sposa.

6. Varietà di colori

Rosa, color pesca, azzurro serenity, greige e silver, sono i colori più in voga scelti dalle spose che non amano particolarmente il bianco. Si tratta di nuances delicate che abbracciano perfettamente l'importanza e l'elaborata lavorazione di un abito da sposa. 

7. Abito corto

Ribelle e femminile, l'abito corto conquista il cuore anche delle più tradizionaliste. Abbinato ad un bustier e ad una gonna a campana in tulle è adatto per un matrimonio estivo. In base alla scelta della gonna -ampia, aderente o a palloncino- è possibile ricreare stili differenti, dalla principessa -come nel caso di Olivia Palermo- alla Pin Up.

8. Abito sottoveste

Sexy, raffinato e che lascia poco all'immaginazione. Il capo più intimo di sempre è stato reinventato in chiave moderna per essere indossato tutti i giorni e in qualsiasi occasione. Dalle mini-sottovesti di Carrie Bradshaw passiamo a quelle long da wedding day, scelte per l'occasione anche da Kate Moss durante il giorno delle sue nozze.

2. Corone di fiori

Le corone di fiori sono un perfetto ed originale accessorio per capelli, adatte sia per uno stile boho che per uno stile più classico e convenzionale.

Honey-Moon

23.02.19

Apparentemente la luna e il miele non sembrano avere così tanti punti in comune con il matrimonio e con il viaggio di nozze. Eppure popoli diversi, in epoche diverse, parlano di questa fatidica Luna di Miele: peculiarità che possiamo trovare già nella lingua. Per fare alcuni esempi, in italiano si chiama "Luna di miele", in francese si dice "Lune de Miel", gli spagnoli la chiamano "Luna de Miel", gli inglesi "Honeymoon" e gli arabi "Shahr el 'Assal". Dunque, se popolazioni diverse la chiamano allo stesso modo un motivo ci sarà! Cerchiamo di scoprire insieme il mistero. Le spiegazioni circa l'origine sono incerte e molto varie. Sicuramente, il termine "luna" si riferisce al primo mese di matrimonio, ma il "miele"? Senza ombra di dubbio, il significato evocativo rimanda alla "dolcezza" che dovrebbe caratterizzare il primo periodo dei due neo sposi. Ma ciò non ci basta. Alcuni sembrano sostenere che l'intera espressione indichi la prima notte di nozze e, più per esteso, i primissimi attimi della vista matrimoniale tanto dolci quanto fugaci. Con il passare del tempo, infatti, la felicità iniziale è destinata a scomparire gradualmente. Infatti, secondo una leggenda risalente all'antica Roma, gli sposi trascorrevano la loro prima notte di nozze mangiano del miele ed ecco il motivo per il quale oggi si parla di "luna di miele". Altri invece sostengono che l'origine di tale espressione derivi dai tempi di Babilonia quando alle coppie di sposi veniva donato l'idromele, noto come "la bevanda degli dei", un liquore al miele, e la dose doveva essere sufficiente per un mese intero. Le credenze di allora volevano che il composto alcolico favorisse al fertilità e, pertanto, era di buon auspicio per i giovani sposi. Nel corso della storia, vediamo che il miele viene sempre legato alla celebrazione del matrimonio. Ad esempio, nel medioevo la famiglia della promessa sposa era solita donare al futuro marito un vaso di miele come dote, poiché era considerato un bene costoso e simbolo di ricchezza. In età moderna, a partire dal diciannovesimo secolo, l'espressione "luna di miele" comincia ad essere usata per individuare il periodo immediatamente successivo alla celebrazione del matrimonio e coincide quindi con il viaggio di nozze, organizzato dagli sposi per staccare la spina, allontanarsi dalla vita di tutti i giorni e godersi il meritato di relax dopo tutto lo stress accumulato a causa dei preparativi delle nozze. Ma non ci fermiamo qui, abbiamo scoperto che tra le tradizioni antiche del Catanese, nel momento dell'ingresso in Chiesa dei novelli sposi veniva data loro una cucchiaiata di miele in simbolo di buon auspicio: lo sposo ne mangiava metà e la sposa l'altra metà e all'uscita veniva loro gettato del grano e dell'orzo, segno di fertilità.


Vogue Capelli Ispirazione

22.02.19

Vogue... Ispirazione Capelli . A dire "sì" ci vuole un attimo. È dopo che la cosa si fa lunga. Già, perché, in ordine sparso, bisogna concentrarsi su: invitati, fiori, location, location due se la uno è già prenotata, bouquet, partecipazioni, abito. Le donne, o meglio, la maggior parte delle donne sogna il matrimonio. Da sempre. E non c'è proprio niente di male ad ammetterlo. D'altronde anche Gwen Stefani, quando aveva 10 anni, da grande voleva fare la sposa, mica la rocker. Pure lei, quindi, voleva che per il suo matrimonio con Gavin Rossdale, tutto fosse perfetto, dall'abito ai capelli. Ecco allora cosa ci ha suggerito, in fatto di cheveux mariage, Salvo Filetti, hair designer per Compagnia della Bellezza e L'Oréal Professionnel.1) CON QUANTO ANTICIPO BISOGNA SCEGLIERE L'HAIR STYLE? "Almeno sei mesi prima. Bisogna avere il tempo per capire se nasce il feeling e se il parrucchiere riesce davvero a interpretare gli stili che meglio valorizzano la forma del volto e la propria femminilità. Quindi, successivamente si passa alla ricerca delle sfumature che meglio sottolineano il colore della pelle. Un consiglio su tutti: mai cambiare colore all'ultimo momento!". 2) BISOGNA AFFIDARSI A UN SOLO HAIR STYLIST O È MEGLIO SENTIRE PIÙ PARERI (UN PO' COME DAL MEDICO)? "Più che pareri teorici, meglio ricercare una manualità adatta alla sensibilità di ognuna. L'ideale è trovare chi riesce a vedere i capelli in una visione d'insieme con il "tutto", (attitudine, volto, forma del collo, spalle, corpo, stile e allure). L'obiettivo è far sposare - e la scelta del termine non è casuale - l'insieme con i dettagli. Fidatevi maggiormente del parrucchiere che ha esperienze fotografiche: scattare durante le prove le varie opzioni di acconciatura è già una garanzia. La foto non mente ed è il modo più oggettivo per stabilire se a colpo d'occhio state bene o male. Oltretutto il giorno del matrimonio sarete "immortalate a vita" da foto e video: non è meglio anticipare la vostra reazione e quella dei vostri cari e amici nell'apparire al meglio per tutta la vita?".3) QUALE ACCONCIATURA SCONSIGLIERESTI? "Quella che, nei primissimi secondi di chi ti guarda, sposta tutta l'attenzione esclusivamente sui capelli. Gli hair styling che funzionano sono quelli che spostano l'attenzione sul vostro sguardo".4) QUAL È INVECE UN PASSEPARTOUT SEMPRE VALIDO? "Qual è d'istinto, con il vestito indossato durante le prove in sartoria, il motivo che dareste ai vostri capelli? **Spesso è così che si trova la pista piu giusta".**5) UNA DIVA A CUI ISPIRARSI. "È utile focalizzare delle icone per conoscere meglio i vari stili. Tra questi, i quattro maggiori sono:a) BON TON: icona per eccellenza Audrey Hepburn. Il suo look è composto e dal rigore sartoriale. A completare il quadro ci pensano i capelli dal disegno pulito e lineare con volumi anni '60 e accessori preziosi e luminosi. Di grande tendenza i finti carrè bombati. b) MINIMAL: ispirazione Audrey Tautou. Il consiglio è puntare su uno stile semplice, nella forma come e nei tessuti, con assenza di orpelli. Suggerisco in questo caso acconciature dalla texture veramente natural, destrutturata, espressione di estrema semplicità. c) ROMANTICO: icona incontrastata ancora Sissi. Parola d'ordine morbidezza, data da tessuti ampi e fiori che suggeriscano sinuosità. Per i capelli: onde e semi raccolti impreziositi da accessori come fiocchi di raso intrecciati fra i capelli. d) AUDACE: l'ispirazione è necessariamente più recente e va a Belen Rodriguez. Forme aderenti per l'abito con scollature pronunciate. Via libera dunque alla fantasia per i capelli, meglio se lasciati lunghi e sinuosi come a sottolineare e magnificare le forme del corpo.6) INFINE UN DUBBIO DI TANTE DONNE: CI SI PUÒ SPOSARE CON I CAPELLI CORTI O È SEMPRE MEGLIO FARLI CRESCERE? "Che meraviglia i capelli corti, interpretarli in chiave sposa è la mia passione, basta una treccia a cerchietto su uno styling morbido, una fascia di raso a sottolineare un volume al centro testa anni '60 ed il gioco è fatto!".

CORTESIE PER GLI OSPITI FAI DA TE

20.02.19

Sono tanti i modi in cui potete prendervi cura dei vostri invitati durante le nozze. Potreste offrire loro un'esperienza speciale, scegliendo una location panoramica, un menù gourmet, oppure organizzando un wedding weekend per festeggiare insieme più a lungo.
A volte però bastano i dettagli giusti per fare sentire gli ospiti coccolati, studiati con cura per venire incontro alle loro esigenze, dalla cerimonia al ricevimento. Se poi questi favors sono fai da te saranno sicuramente ancora più apprezzati!
Oggi vi propongo alcune idee per piccole cortesie per gli ospiti, tutte all'insegna del DIY.

LACRIME DI GIOIA

La cerimonia è un momento ad alta probabilità di lacrime. Non credo di aver mai assistito all'arrivo della sposa senza emozionarmi! Per questo se offrirete dei fazzoletti i vostri ospiti apprezzeranno molto. 

LACRIME DI GIOIA

Sempre in tema di lacrime di gioia, ecco una confezione più minimale per i fazzoletti. Perfetta anche da applicare all'interno del libretto messa o del programma della cerimonia. 

PER L'ESTATE

Per i matrimoni estivi una delle cortesie per gli ospiti più apprezzate è il ventaglio e anziché acquistarli potete realizzarli voi. Quelli che vi propongo fanno anche da programma per la cerimonia o messaggio di benvenuto, a  

VENTAGLIO

Nonostante la realizzazione più complessa, questi ventagli dal gusto retrò sono così adorabili che nessun invitato dimenticherà di portarli a casa con sé! 

SCARPE DA BALLO

Le infradito non saranno le calzature più eleganti ! Però al ricevimento, dopo ore sui tacchi, sono molto gradite. Anche in questo caso potete aggiungere un tocco personale, con adesivi e tag personalizzati.

SPRAY

Un'altro dettaglio apprezzatissimo d'estate? Lo spray anti-zanzare! Potete personalizzare le bottigliette o persino creare il vostro spray con gli oli essenziali,.


PER I MATRIMONI INVERNALI

E d'inverno? Tenete al caldo i vostri ospiti con coperte e sciarpe, da personalizzare con targhette come queste.

PER GLI OSPITI PIÙ PICCOLI

I bambini apprezzeranno dell'intrattenimento su misura, come questo kit tutto da colorare 

PER OGNI EMERGENZA

Crema solare, deodorante, smalto trasparente, mentine, cerotti... Sarete pronti a tutto con questo kit da tenere nei bagni della location. 

Errori Fatali Sposa

11.02.19

Errori fatali: Ogni sposa che ha trascorso anche solo un pomeriggio a tentare di organizzare il proprio matrimonio, rischia di commettere degli errori. Con decine di decisioni da prendere, un budget da mettere a punto e da rispettare, un calendario ben pianificato, e tanti dettagli ai quali dover prestare estrema attenzione, non è una eventualità così remota. E poiché questa è probabilmente la prima volta che devi curare l'organizzazione di un evento su larga scala, è più facile di quanto si potrebbe pensare, cadere preda di errori fatali. Allora, da dove si dovrebbe cominciare in modo che la vostra pianificazione inizi su basi solide? Una volta che il vostro budget è stabilito, è possibile prendere decisioni intelligenti sul giusto team di fornitori, adatti alla vostra personalità e che sappiano interpretare il vostro stile per il giorno delle nozze. Eppure, anche la sposa più attenta può commettere piccoli e grandi errori. Fate riferimento a questa lista dei 29 principali errori che le spose sembrano commettere quando si trovano alle prese con l'organizzazione del loro matrimonio..

  1. Non metti te stessa al primo posto
  2. Non prendi in considerazione i vostri ospiti
  3. Acquisti l'abito prima di avere scelto la location
  4. Non hai considerato l'uso del Web e dei Social Media
  5. Hai escluso per principio di assumere una Wedding Planner
  6. Hai annunciato il vostro fidanzamento troppo presto, senza dare la precedenza ai genitori
  7. Hai scelto di fare una dieta drastica a pochi giorni dalle nozze
  8. Hai lasciato troppi tempi morti tra la cerimonia e il ricevimento
  9. Non hai previsto dei regali speciali per i testimoni
  10. Non hai previsto la cena per lo staff dei fornitori
  11. Hai relegato i single tutti ad un tavolo
  12. Non hai salutato tutti gli ospiti uno ad uno
  13. Non hai ringraziato chi ti ha spedito un regalo senza essere invitato al matrimonio
  14. Hai allestito dei tavoli poveri e spogli
  15. Non hai previsto abbastanza tempo per capelli e trucco
  16. Pensi che chiunque possa improvvisare una wedding cake
  17. Hai usato un rossetto alla moda
  18. Hai esagerato con gli allestimenti
  19. Hai deciso di arrangiarti con il fai-da-te
  20. Hai risparmiato sul fotografo, e hai eliminato il video
  21. I tuoi inviti sono confusi e complicati
  22. Hai dimenticato di coinvolgere i genitori
  23. Il giorno delle nozze decidi di non mangiare
  24. Non hai abbinato il bouquet all'abito
  25. Non hai tenuto conto delle spese "impreviste"
  26. Non hai scelto degli allestimenti adatti alla location
  27. Non hai previsto un open bar
  28. Non hai limitato il volume della musica durante la cena
  29. Non riesci a lasciare andare le piccole cose che non ti rovineranno la giornata...


Ansia da Matrimonio?

07.02.19

Ansia da matrimonio?! Sai che l'organizzazione delle tue nozze ha preso letteralmente possesso della vostra vita, generando ansia da matrimonio, quando cominciano ad accadere queste cose: Non hai più tempo libero. Tutto il tempo libero a tua disposizione è occupato dalle attività legate all'organizzazione delle tue nozze. Se salti anche la pausa pranzo per avere del tempo in più perchè sei in ritardo rispetto alla data del matrimonio, non sei certo sulla strada giusta. Non solo l'ansia da matrimonio aumenterà la probabilità di diventare scontrosa e nervosa, ma non è nemmeno un bene per la tua salute. Vita di coppia a rischio. Una attenzione eccessiva per l'organizzazione delle vostre nozze significa che la vostra vita di coppia rischierà di risentirne, ancora prima di sposarvi! Non lasciate che questo accada. Prendete del tempo tutto per voi due, senza telefoni o computer portatili, e toglietevi dalla testa tutta questa ansia da matrimonio che vi sta facendo impazzire... Coinvolgi anche lui. Quando il tuo sposo comincia a dire 'Non vedo l'ora di sposarmi in modo da non sentirne più parlare", vuol dire che la tua ossessione lo sta esasperando. Commenti come questo non si possono ignorare: quindi più lo coinvolgerai, maggiore sarà l'interesse nel matrimonio, e tu sarai una sposa meno stressata. Non rimettere tutto in discussione. Hai scelto il tuo abito da sposa. E le scarpe e i fiori, così come il menu e il dj... O no? Ripensare a tutte le scelte già fatte e costantemente tornare indietro a rivalutare le cose che hai già comprato non è una buona idea. Se questo comincia ad accadere, prenditi qualche giorno di relax e libera la mente. Stai perdendo entusiasmo? Quando la lista delle cose da fare diventa interminabile, si può rischiare di perdere l'entusiasmo iniziale. Soprattutto quando ti rendi conto che molte delle cose da fare sono stressanti e per nulla piacevoli. In questi casi passa direttamente alle commissioni più divertenti: vai a fare un po' di shopping per le damigelle, o prenota una serata di degustazione per i dolci. Vincerai l'ansia da matrimonio, ritrovando subito l'entusiasmo perso e ripartirai con più energie di prima. Organizzare il matrimonio sta diventando un lavoro di routine Quando l'organizzazione delle nozze smette di essere divertente e inizia a diventare un lavoro di routine, è il momento di premere il tasto "pausa". Devi smettere di concentrarti sugli aspetti negativi, e cominciare a pensare a quanto meraviglioso sarà il vostro giorno del matrimonio. Ricordati perchè stai facendo tutto questo; non è un lavoro, ma un percorso che ti porterà a sposare l'uomo della tua vita. Affidati ad una Wedding Planner, sarà la tua amica più fidata in questo periodo così emotivo!


Il Bon Ton per le Mamme

5.01.19

Come si deve vestire la mamma? Come mi vesto al matrimonio di mia figlia? Come mi vesto al matrimonio di mio figlio? E' il dubbio (atroce!) di ogni mamma in procinto di vedere la propria prole dire il suo "sì" più importante. Niente panico. Anche in questo caso, il galateo viene in vostro aiuto con qualche regola a cui affidarsi, nel rispetto dei propri gusti, del proprio stile, dell'età, del bon ton e... degli sposi! Come si deve vestire la madre della sposa? E la madre dello sposo? IL COLORE Innanzitutto, bisogna tenere a mente la prima regola del colore, valida anche per il resto delle invitate: no al bianco! Inutile dirlo, ma mai darlo per scontato. Il bianco è l'unico colore che potrà essere indossato dalla sposa. Sconsigliate anche quelle tonalità che si avvicinano al bianco, come l'avorio, il bianco sporco, il dorato o il rosa cipria troppo chiaro. Non sbaglierete mai scegliendo colori un po' più decisi, ma comunque delicati, come il verde, l'azzurro cielo, l'ottanio, il blu. Regola che, indubbiamente, vale anche per la suocera! LO STILE DEL MATRIMONIO Fondamentale è anche lo stile del matrimonio. La madre della sposa, in particolare, avrà un ruolo fondamentale: accoglierà gli ospiti come una brava padrona di casa e dovrà essere capace di aiutare, seguire e consigliare la sposa in ogni momento durante le nozze. Dunque, se la cerimonia è di giorno, meglio un abito sopra il ginocchio. Se le nozze saranno celebrate nel tardo pomeriggio/sera, allora optate per un abito lungo. Anche un bel tailleur giacca e pantalone è ben accetto! Importante è anche la tipologia di matrimonio, se in chiesa o in Comune. Entrambe, sia suocere che mamme, dovranno sentirsi a proprio agio in ogni tipologia di outfit scelta. Mai costringere mamme e suocere a indossare abiti che non sceglierebbero mai! LA COMUNICAZIONE TRA "MAMME" Madre della sposa e suocera dovranno comunicare abbondantemente prima delle nozze. Non sia mai che entrambe arrivino in chiesa con un abito simile nei colori e nel modello! Dunque, per evitare inconvenienti, basta mettersi d'accordo in anticipo. Entrambe, comunque, si differenzieranno dagli altri invitati, ma senza esagerare! N.B.:Care sposine, se temete brutte sorprese, guidate le vostre mamme e suocere nella scelta del'outfit giusto che possa valorizzarle. Staranno meglio loro e.. sarete più serene voi! GLI ACCESSORI La regola del "non eccedere" vale soprattutto qui. Ok, sei la madre della sposa e per questo giorno così importante vuoi indossare la parure della bisnonna super carica. Sei sicura che ti sentirai a tuo agio? Secondo il galateo, sarebbe più appropriato utilizzare un unico gioiello, se molto ricco e vistoso. Mai fare a gara con la sposa, ne tanto meno con la consuocera. Tra le tendenze di quest'anno, ci sono i cappellini da indossare solo ed esclusivamente se il tema del matrimonio lo richiede. Scarpe e pochette abbinate all'abito e tacco - meglio semplici décolleté che sandali - non troppo alto.

Il Bon Ton dello Sposo

01.02.19

Vediamo allora qualche linea guida per il galateo dello sposo.

Il tight, per esempio, è indicato solo se la cerimonia avviene prima delle ore 18.00. Va indossato sempre abbottonato (mi raccomando, maschietti) e con un fiore all'occhiello, bianco o ispirato anche al bouquet della sposa. I testimoni dello sposo e il papà dovrebbero seguirlo e adattarsi allo stesso stile, mai il contrario. Nessuno degli invitati, infatti, può indossare il tight se non l'ha già scelto il futuro sposo. Se, invece, non siete tipi da tight (lo smoking scordiamocelo), puntate sui classici abiti in blu elettrico tanto di tendenza negli ultimi anni, o sul grigio. Altro dilemma: la cravatta. Per il colore, è preferibile puntare su tinte pastello o tenui e non su colori troppo accesi; per il tessuto, ovviamente in seta. La pochette che esce dal taschino è fortemente sconsigliata, come anche alcuni gioielli, ad accezione dei gemelli e orologio da polso ed eventuali anelli di famiglia. Ultimo accorgimento: la giacca. Sappiamo che soffrite tanto a tenerla tutto il giorno (soprattutto d'estate), ma non andrà mai tolta! Pensate ai nostri piedi che soffriranno in tacchi vertiginosi: mal comune, mezzo gaudio!

Il Bon Ton della Sposa

30.01.19

Il Bon Ton della Sposa .Di fondamentale importanza per il giorno delle nozze, insieme ad abito, scarpe, trucco e parrucco, è il Bon Ton della Sposa. Pensavate che bastasse trovare l'abito giusto per concludere con i preparativi che vi riguardano? Care spose, purtroppo per voi la risposta è "no". D'altronde è risaputo: durante il matrimonio gli occhi di tutti saranno puntati su di voi e sarete voi (un po' anche lo sposo, forse) le vere protagoniste della festa. Dunque, come comportarsi per evitare scivoloni ed essere una sposa raffinata ed elegante? Seguite queste 5 semplice regole per non sbagliare!

1)L'ARRIVO IN CHIESA: RITARDO SI', RITARDO NO
Il ritardo della sposa il giorno delle nozze è ormai tradizione accettata e tramandata da generazione in generazione. Nonostante ritardare - per molte di noi - non sia assolutamente difficile (i nostri fidanzati lo sanno), per il giorno del matrimonio sembra quasi sia obbligatorio. L'unico accorgimento è di non esagerare. La sposa, dunque, ha diritto di arrivare con 10, massimo 15, minuti di ritardo. Il rischio è di apparire maleducate e la maleducazione non è sicuramente in linea con il bon ton della sposa!

2)GIOIELLI E ACCESSORI: QUALI SCEGLIERE
E' spesso il dubbio (e l'errore!) di tante spose. Quali gioielli indossare il giorno delle nozze? Nessuno! Inutile dire che sulle mani l'unica protagonista indiscussa sarà la fede. Dunque, conservate per un attimo il vostro anello di fidanzamento e mettetelo un'altra volta (rigorosamente dopo la fede). Concessi gli orecchini a bottone e un micro filo di pelle o brillantini. Se optate per una parure, scegliete la più sobria ed essenziale possibile. Se nel vostro abito, infine, avete anche previsto dei sofisticati ed eleganti guanti bianchi, ricordatevi di toglierli in chiesa una volta arrivate all'altare.

3) IL BOUQUET DELLA SPOSA: COME E DOVE TENERLO Secondo tradizione, il bouquet dovrebbe essere regalato dalla madre dello sposo. E sempre secondo tradizione, dovrebbe essere il futuro sposo a sceglierlo. Ovviamente questo non succede mai: per sicurezza, siate voi a comporlo in base al vostro abito e anche al resto del tema del matrimonio.

Il consiglio spassionato è di non dimenticarlo a casa, così da evitare corse contro il tempo per recuperarlo. Ma dove va tenuto? Assolutamente all'altezza dell'ombelico.

4)COME MUOVERSI
Avete fatto di tutto per sentirvi come una principessa nel giorno delle vostre nozze? Allora dovete assolutamente esserlo, soprattutto nelle movenze. Che voi siate maschiacci dentro o un po' goffe, non conta: per il vostro matrimonio sarete leggere come farfalle. Non correte, non gridate, non sbracciatevi per salutare tutti i vostri amici e ospiti. Abbassatevi con eleganza (come se stesse facendo uno squat, in sostanza) e ricordandovi i volumi dei vostri abiti. Schiena dritta e petto in fuori, niente gobbe. E' il bon ton che lo dice!

5)ALL'ALTARE
Ve lo ricordiamo sempre: la sposa sta a sinistra e lo sposo a destra. Il velo lo toglierà il fidanzato/futuro sposo e, probabilmente, ve lo accartoccerà delicatamente sulla testa. Fatevi accompagnare all'altare da chi preferite (anche la mamma) ed evitate di farvi prendere per mano: arrivate sempre e solo a braccetto!

Chic no Cheap!

24.01.09

Se sei una sposa oculata e creativa, sono sicura che una delle tue necessità primarie è quella di sapere come muoverti per rendere originale e unico il tuo grande giorno. Il primo passo da fare è quello di affidarti ad una WP, punto di forza per creatività e risparmio. Secondo passo iniziare a valutare insieme i vari prodotti da poter acquistare per decorare il matrimonio. Siti che siano sicuri e, al contempo, economici, dove trovare articoli per il matrimonio originali ed esteticamente piacevoli. Originali, perché le spose che leggono il mio sito amano personalizzare le nozze sul tema e lo stile che hanno scelto e così ho pensato di scrivere questo post, per consigliarti - da WP a sposa - i siti dove acquistare tutto quello che serve per il matrimonio. Il primo sito dove trovare articoli per i matrimonio online che ti consiglio, è sicuramente Amazon. Su Amazon potrai trovare davvero ogni cosa: potrai scegliere il prodotto in totale sicurezza grazie ai feedback e al prezzo giusto con la ricerca in base dal costo crescente o decrescente. Inoltre, per mezzo del motore interno, potrai profilare la ricerca anche per tema. Adoro Etsy. È la piattaforma e-commerce che vende esclusivamente prodotti per il matrimonio artigianali e in linea con gli ultimi trend. Su Etsy puoi davvero trovare di tutto! A partire dalle fedi fino ad arrivare agli abiti da sposa ( anche se l'abito va sempre provato, quindi occhio! ). Ti meraviglierai, sfogliandolo, nel constatare quanti negozi propongono "manufatti" e accessori per addobbi di matrimonio di grande eleganza a prezzi super concorrenziali! E potrai scegliere di acquistare da venditori italiani o stranieri. Come su Amazon, anche su Etsy puoi profilare la ricerca dei prodotti per il matrimonio in base al tema che hai scelto. Il quinto sito dove acquistare prodotti per il matrimonio in modo sicuro e conveniente è quello di Martha's Cottage, molto originale e di tendenza, chic ma non cheap!

Iban SI iban NO?

21.01.19

Iban SI Iban NO? le tradizioni che riguardano l'organizzazione del grande giorno, si sono evolute insieme agli sposi. Si è persa l'abitudine di fare le classiche liste nozze per arredare casa. Che poi a dirla tutta il Galateo non consentirebbe nemmeno la più tradizione delle liste. Quindi optare per una soluzione che risulta più comoda e utile non è un crimine. L'importante è non mettere l'Iran in primo piano, ma nasconderlo agli occhi di chi vede la partecipazione per la prima volta, es: una tasca, un biglietto ripiegato su se stesso, un secondo biglietto da inserire insieme la partecipazione ecc... Quindi le partecipazioni con Iban, anche se all'inizio potranno sembrare poco carine, alla fine dei conti si rivelano utili sia per gli sposi che per gli invitati! Ci sono varie frasi da poter utilizzare per introdurre il discorso , per esempio: 

. la vostra presenza sarà per noi il dono più bello, ma se desiderate farci un regalo, potete aiutarci a realizzare in nostro sogni.

. Qui ha inizio la nostra favola. Grazie a voi che contribuendo ci aiuterete a realizzare nel modo migliore.

. Qualora vogliate supportare la nascita della nostra famiglia, un eventuale pensiero sarà gradito!

E molti altri ancora... se volete idee o spunti non peritatevi a contattarmi!

Matrimonio Non Convenzionale

17.01.19

Matrimonio non convenzionale, un tema vastissimo che non può essere esaurito in un post, ma da qualche parte dovremo pur cominciare! Consiglio n°1: sospensione di giudizio. La cosa più difficile da fare quando si progetta un matrimonio non convenzionale è uscire dal vortice della tradizione e mettere in discussione ogni singola scelta. Non è detto che la tradizione sia da evitare a tutti i costi, potrebbe anche piacervi e adattarsi a voi, ma sceglierla per questo motivo è sicuramente diverso che replicare acriticamente tutti i matrimoni a cui siete stati. Ricordatevi che non sta scritto da nessuna parte che ci deve essere un abito bianco, dei fiori, uno scambio delle fedi, un'auto a noleggio, una torta da tagliare! Davvero, non sto scherzando! Consiglio n°2: tutto intorno a voi. No, non è la pubblicità, ma semplicemente un invito a porvi come protagonisti del vostro progetto di nozze. Quello che deve risaltare non è la bellezza della location, la bontà del cibo, il costo degli addobbi (tutti fattori importanti, per carità) ma la vostra felicità. Non vi piace ballare? Non ballate! Non volete invitare la zia antipatica e criticona? Non invitatela! Consiglio n°3: pensate fuori dagli schemi. Basatevi su quello che vi piace per decidere come scambiarvi le promesse e come festeggiare. Siete degli appassionati sub? Scegliete una cerimonia sott'acqua o vicino ad un acquario! Il vostro hobby è il trekking? Via, tutti a festeggiare sulle montagne con una bella escursione e un pranzo in un rifugio! Vi siete conosciuti a teatro? Allietate il ricevimento con uno spettacolo di recitazione, danza o musica lirica! Siete lettori appassionati di Tolkien? Prendete in considerazione un matrimonio in costume a tema fantasy, e così via...Consiglio n°4: siate pronti alle critiche. Gli italiani sono un popolo di conservatori. Alla prima differenza con lo standard si solleveranno indignazione, critiche e borbottii. Questo può farvi desistere dal vostro intento e farvi scendere a compromessi che snaturano il vostro progetto. Ovviamente osservate il vostro progetto con occhio il più possibile obiettivo e assicuratevi, se avete deciso di invitare degli ospiti, di aver pensato a come metterli a loro agio e far trascorrere loro una giornata piacevole. Per tutto il resto: resistete. La maggior parte delle volte questo tipo di critiche sono dettate dalla paura delle novità e si trasformano in complimenti una volta che tutti hanno realizzato che è stata una giornata diversa, piacevole e indimenticabile. Consiglio n°5: cercate un complice obiettivo. L'emozione, l'ansia, le mille cose da fare possono offuscare la vostra lucidità e i preparativi non devono trasformarsi in un braccio di ferro con le persone a voi care. Affidatevi ad una wedding planner professionista o a qualcuno che sia fuori dalla vostra cerchia e che possa fornirvi un parere esterno e un aiuto pratico a percorrere la strada del matrimonio alternativo e non convenzionale, che non è una strada già battuta e può essere quindi piena di imprevisti e scogli da superare. Un matrimonio alternativo non deve per forza essere stravagante, l'importante è che rispecchi voi e i vostri desideri e che questi vengano al primo posto nelle scelte da fare durante i preparativi. 

Bomboniere! Che idea!

15.01.19

Stai cercando le migliori bomboniere originali per matrimonio? Come tutti i dettagli da scegliere accuratamente per organizzare un matrimonio perfetto, anche individuare la bomboniera dei tuoi sogni non è un'impresa da poco. Sul mercato, infatti, sono presenti tantissimi modelli che sicuramente non aiutano a districarsi agevolmente tra le varie proposte. La classica bomboniera in argento accompagnata dai confetti alle mandorle è ormai superata! Oggi è possibile davvero lasciare libero spazio alla fantasia e stupire gli ospiti con bomboniere originali e non convenzionali. Se hai bisogno di alcuni esempi sei nel posto giusto! Ti indicheremo spunti interessanti per iniziare a capire quale sarà la "bomboniera dei tuoi sogni". 

Bomboniere commestibili; Sempre più scelte da tante coppie di giovani sposi, questa tipologia di bomboniera è una delle opzioni più gettonate per la sua modernità e la capacità di accontentare i gusti di tutti i tuoi ospiti! Vasetti di marmellata, miele, biscotti personalizzati, cioccolata tè o tisane... Bomboniere ecologiche; Perfette per gli amanti della Natura, per un matrimonio in stile Boho Chic, o per coloro che desiderano concludere in grande stile il proprio matrimonio, questa tipologia di bomboniera è attualmente una tra quelle di grande tendenza. Piante grasse, composizione di piante aromatiche. I vostri invitati dovranno prendersi cura della piantina che, giorno dopo giorno, crescerà proprio come il vostro amore! Bomboniere dedicate all' arredamento domestico; Sicuramente uno degli oggetti più scelti è il profumatore per ambiente, un regalo utile e sicuramente apprezzato. La possibilità di scegliere le fragranze e i diversi modelli di contenitori ti darà la possibilità di farti confezionare una bomboniera unica ed originale. I tuoi ospiti potranno diffondere nella loro casa il profumo della vostra bomboniera, avendo così sempre vivo il ricordo del giorno più importante della tua vita. Una valida alternativa al profumatore per ambiente è la candela profumata, che potrai scegliere in diverse forme, colori e profumazioni. Bomboniere "gadget". È un vero e proprio omaggio personalizzato per i vostri ospiti e che potranno utilizzare nella quotidianità ricordandosi delle tue nozze! Come un portachiavi personalizzato, una chiavetta USB con le vostre canzoni preferite!!!

Ma quanto costa sposarsi?

09.01.19

La domanda più frequente che tutte le coppie fanno quando si affacciano nel mondo del Wedding è! Ma quanto costa un matrimonio? Il costo di un matrimonio può variare molto a seconda del numero degli invitati, del vestito da sposa e da sposo, dalla location e dai servizi aggiuntivi, come il servizio fotografo, il filmino, i fiori, la musica, l'auto, le bomboniere, da non sottovalutare le richieste di una singola coppia!!!A seconda di cosa si sceglie i prezzi lievitano a dismisura! Bisogna poi considerare che il costo medio per organizzare un matrimonio in Italia varia da città in città e da regione a regione, generalmente in Italia comunque il budget previsto per un matrimonio è sui 15.000-20.000 euro, ma può arrivare tranquillamente a cifre più alte, 30-40.000 euro o oltre... bisogna considerare che il costo del matrimonio varie spesso in base alle esigenze e richieste degli sposi. Infine dovete considerare il prezzo per ogni singolo dettaglio: fedi, partecipazioni, intrattenimento, luci, acconciatura sposa/o trucco, e molto altro... insomma ce n'è per tutti! Un consiglio: non lasciate nel caos la vostra organizzazione e fatevi aiutare a gestire il vostro budget da una brava WP.!!! 

Matrimonio Hygge

05.01.19

Hygge: una parola difficile da pronunciare e tradurre che racchiude il segreto della felicità danese. La Danimarca è il paese più felice al mondo e la filosofia hygge sembra esserne il motivo. Ma che cosa vuol dire Hygge? Hygge è creare un'atmosfera intima e accogliente, è apprezzare i piaceri della vita, circondati dalle persone più care. È la luce di una candela, una cena in compagnia, leggere un libro sotto le coperte. È godersi le piccole cose, prendersi cura di se stessi e degli altri. Hygge è uno stile di vita da coltivare ogni giorno e un'ispirazione meravigliosa anche per il giorno delle nozze! Come potrebbe essere un matrimonio hygge? Si può essere hygge tutti i mesi dell'anno, ma autunno e inverno sono le stagioni perfette per stare vicini e creare un'atmosfera calda e accogliente. Per creare il mood giusto sono perfette location dal sapore rustico e familiare. Non c'è niente di più appropriato di un bel caminetto scoppiettante! Secondo i danesi le candele sono fondamentali per creare un ambiente confortevole e io sono d'accordo! Sulla tavola, attorno alla torta, distribuite qua e là nella vostra location... La luce delle candele non dovrebbe mai mancare. Aggiungete anche luminarie, lanterne o lampadine per un effetto magico. La parola d'ordine è semplicità: niente dress code per gli ospiti e un look naturale e confortevole per sposi e damigelle. Via libera ad acconciature morbide e capelli sciolti, bouquet spettinati e abiti dalle linee fluide.I materiali naturali sono la scelta giusta: legno grezzo per le decorazioni, lino e cotone sulla tavola, foliage e muschio per portare un po' di natura anche al coperto. Il colore hygge per eccellenza è il grigio, trasmette pace e tranquillità ed è splendido accostato al calore del legno e al verde delle foglie.

Partecipazioni

02.01.2019

Personalmente penso siano il primo biglietto da visita degli sposi come futura coppia, e non importa che si tratti di matrimonio religioso o civile, sono il punto da cui partire per dire a tutti gli invitati e ai testimoni che vi sposerete e che sarete lieti di averli in questo giorno così importante della vostra vita. Le partecipazioni racchiudono molte informazioni è l'essenza stessa del matrimonio. È fondamentale quindi che siano scelte e realizzate a tema matrimonio, possono anche essere fatte e personalizzate da un grafico o ancora meglio, scritte a mano da voi scegliendo una carta particolare e una busta a tono. Una carta di riso, una carta cotonata magari di quelle granulose per acquerello, una carta che sia riciclata e resa particolare con inserti di altro genere.Infine poi, chiuse in busta con timbro e cera lacca, con nastro di raso o organza, con molletta decorata a mano (magari con un cuore di pannolenci) o altro ancora. La scelta è davvero ampia e dirà a chi lo riceve, tantissimo di come siete.Il testo delle partecipazioni di matrimonio. Cosa scrivere? Nome degli sposi, luogo, data e ora del matrimonio. Decisamente in disuso la partecipazione in cui siano i genitori ad annunciare il matrimonio dei figli, mentre spesso sono gli sposi ad annunciare le loro imminenti nozze. Tantissime le forme in cui possiamo esprimere queste informazioni: ecco qualche esempio.

  • In alto, rispettivamente a sinistra e a destra, "nome sposo e nome sposa".
  • In centro, sotto "annunciano il loro matrimonio", sotto "luogo e data", sotto "chiesa o comune di..", sotto "alle ore..".
  • In basso a destra e sinistra in linea con nome e cognome andremo a inserire l'indirizzo dello sposo e della sposa.
  • Per una partecipazione meno formale e più simpatica, possiamo anche rendere tutto più discorsivo e leggero in questo modo: "nome sposo e nome sposa .. ci sposiamo!", sotto " nella chiesa/ comune ..", sotto ancora "data, luogo, alle ore..".
  • Indirizzo degli sposi nel caso si viva già insieme, oppure dei genitori se ancora a casa.
  • In genere la struttura è sempre: nomi degli sposi in alto ai due lati e sotto ai due lati gli indirizzi rispettivi.

In centro, la frase che annuncia le nozze che può variare in tipologia, detta in terza persona "Annunciano le loro nozze", "Si uniranno in matrimonio", oppure in prima persona "Siamo lieti di annunciare le nostre nozze", "Finalmente ci sposiamo!" e così via. Sotto, inseriamo sempre in ordine la location se chiesa o altro, il luogo, la data e l'ora .Cosa scrivere sulla busta delle partecipazioni di nozze Per invitare una singola persona è necessario scrivere sulla busta per il matrimonio unicamente il nome dell'invitato. Se invece si tratta di una coppia di fidanzati che convivono è bene scrivere nome e cognome di entrambi su una unica partecipazione, onde evitare equivoci. Per una coppia che invece non convive, le buste saranno due singolarmente intestate con i singoli nomi e cognomi. Per il nucleo famigliare invece, sulla busta è necessario scrivere "Famiglia ...". E niente titoli accademici, dottore, professore, ecc. : vietato rigorosamente dal galateo. In ultimo, non pensiamo di utilizzare etichette stampate a pc, inusuale, di cattivo gusto e davvero molto freddo. Vietato.Cosa scrivere sulle partecipazioni se vuoi soldi in regalo Spesso gli invitati a nozze riescono a trovare regali assurdi e inappropriati, spendendo soldi inutilmente per qualcosa che forse non sarà mai utilizzato. In primo luogo precisiamo una cosa: mai e poi mai inserire nell'invito frontalmente e in prima pagina il numero dell'IBAN, è davvero molto di cattivo gusto. Per ovviare a questo un'idea intelligente potrebbe essere chiedere nelle partecipazioni soldi in busta. Come fare senza sembrare maleducati? Potremmo stampare un biglietto a parte scrivendo una "dedicata" ai nostri invitati e inserendo dove farci recapitare i soldi.

Matrimonio Simbolico, spieghiamo di cosa si tratta!

28.12.18

Questo tipo di matrimonio sta prendendo sempre più campo anche in Italia. Ma non tutti sanno cos'è, di seguito cercherò di chiarirvi le idee. Il Matrimonio simbolico chiamato anche nozze all'americana, è un matrimonio con il quali potete progettare una doppia cerimonia di matrimonio, prima quella civile e poi una cerimonia personalizzata. Spesso le nozze civili sono fredde e distaccate "sminuendo" tutta l'emozione del grande SI. Le nozze simboliche servono a creare una cerimonia personalizzata in base alle vostre esigenze e sogni. Evidenziando i momenti salienti della vostra vita, riconoscendo ed onorando transizioni ed eventi importanti. Potete scegliere le vostre letture da inserire nella cerimonia, il luogo e le parole da usare per le promesse, la musica, ed ogni suggerimento e dettaglio per rendere la vostra cerimonia personalizzata e assolutamente unica. Esistono vari riti riti simbolici da eseguire, per esempio: Rito del calore agli anelli: Tutti gli ospiti di questa cerimonia simbolica diventano parte integrante del rituale. Rito del vino: Una cerimonia simbolica che fa del vino il nettare con il quale rappresentare la condivisione del futuro degli sposi. Brindando alla vita. Rito degli elementi: Rituale che deriva da una tradizione Africana, questo rituale rappresenta la promessa di amarsi in tutte le circostanze. Rituale della Sabbia Rituale che rappresenta l'unione forte ed inscindibile legando insieme ogni singolo granello. Rituale delle candele Questo rito sottolinea l'importanza della famiglia come singola unità formata però dagli sposi che non perderanno la propria individualità ma che piuttosto la useranno per rafforzare il loro matrimonio. E molti altri ancora... Un consiglio: Affidatevi a professionisti, la cerimonia è la parte più importante!

Matrimonio Religioso?! Come Muoversi?

21.12.2018

Scegliete la chiesa dove volete sposarvi e parlate con il parroco. Non dimenticate di fargli qualsiasi domanda anche le più banali, dato che ogni chiesa ha le proprie preparazioni. In quale data possiamo sposarci? Prima domanda che potrebbe sembrare la più banale ma che invece è uno dei quesiti da fare il prima possibile per avere più date a disposizine nel momento della scelta. Ci sono poi alcune date in cui cadono delle particolari festività come L'Immacolata 8/12 o altre simili, in cui il parroco potrebbe  anche rifiutarsi di celebrare le nozze, quindi se avete in mente una data del genere meglio fare subito richiesta. Ci sono altre nozze in quel giorno? Dopo aver stabilito più o meno la settimana in cui pronuncerete il vostro 'si, lo voglio', chiedetegli se per lo stesso giorno sono previsti più matrimoni, in questo modo starà a voi decidere se sposarvi in quella data o cercarvene un'altra soltanto per voi. Costo della cerimonia? Questo è un argomento molto scottante, in quanto più che di costi si dovrebbe parlare di offerta. Molto però dipende e cambia da parrocchia a parrocchia quindi meglio chiarire sin da subito la delicata faccenda con il vostro prete. Quanto prima frequentare il corso prematrimoniale? Normalmente bisogna frequentarlo alcuni mesi prima delle nozze, ma è sempre meglio chiedere al proprio parroco informazioni più precise riguardo a tempi e alle modalità.Altre domande da poter fare potrebbero essere: se potete portare il fotografo, addobbare la chiesa, che testimoni potete scegliere, se potete definire insieme le letture, se potete far esibire dei musicisti ecc.. 

Punto fondamentale: Per potersi sposare in chiesa, gli sposi sono obbligati a partecipare al corso prematrimoniale che consiste in una preparazione spirituale alla futura vita di coppia. I documenti necessari sono i seguenti: il certificato di Battesimo, il certificato di Cresima, in alcuni casi anche il certificato di stato libero ecclesiastico, l'attestato di partecipazione al corso prematrimoniale. Una volta ottenuto il consenso alle nozze, vengono affisse le pubblicazioni religiose per 8 giorni, comprendenti 2 domeniche. Concluse le due settimane, il parroco rilascerà il certificato di avvenuta pubblicazione con cui presentarsi in comune per avviare le pratiche civili. Il matrimonio celebrato in Chiesa si chiama, matrimonio concordatario, ad esso, lo Stato Italiano, riconosce gli effetti civili.

"Una sposa serena è destinata ad essere una sposa felice: questo è il mio motto!" il mio consiglio è quindi quello di provvedere al disbrigo delle pratiche matrimoniali con largo anticipo: questo vi darà molta tranquillità e vi solleverà da ulteriori impegni 'sotto data', e vi metterà al sicuro da contrattempi che possono rovinare il vostro Giorno più bello.

Matrimonio Civile?! Come muoversi!

18.12.2018

Il matrimonio civile è ormai una tendenza che va affermandosi sempre più tra le coppie italiane. Come dovete muovervi?Le coppie che decidono di intraprendere questo percorso dovranno presentarsi Presso l'Ufficio Comunale di residenza di uno dei due fidanzati, di fronte ad un Ufficiale di Stato Civile, dichiarare la volontà di sposarsi e decidere insieme data e sala disponibile per il celebramento del matrimonio. I futuri sposi inoltre devono dichiarare: nome, cognome, data di nascita, luogo di nascita, residenza, cittadinanza, e di essere in libertà di stato. L'Ufficiale di Stato Civile si appresta a controllare la veridicità dei dati dichiarati dai futuri coniugi ( e vi chiederà di portare con voi successivamente una marca da bollo ). Accertate le dichiarazioni, si passa allo step successivo, il giuramento di matrimonio, nel quale i due fidanzati si impegnano ad unirsi in matrimonio. Dopo la promessa di matrimonio, l'Ufficiale di Stato Civile pubblicherà la vostra promessa di matrimonio che sarà consultabile per otto giorni. Se entro tre giorni dalla pubblicazione, non sono pervenute opposizioni al matrimonio, l'Ufficiale di Stato Civile può rilasciare ai futuri sposi il nulla osta di matrimoni. Entro 180 giorni dal rilascio del nulla osta deve essere celebrato il matrimonio. Un consiglio personale: non abbiate paura di pensare che un matrimonio così sia troppo impersonale! Ci sono mille soluzioni per renderlo unico, speciale e studiato appositamente per voi!

Tradizioni, superstizioni, eventi e stranezze dal mondo

15.12.2018

1. Luna di miele:perché si chiama in questo modo? L'origine risale all'antica Roma e alla tradizione secondo cui gli sposi dovessero mangiare solo e unicamente miele per tutta la durata di un ciclo lunare dopo il matrimonio.2. Lo scambio degli anelli: questa tradizione risale all'antico Egitto si credeva che attraverso l'anulare, passasse una vena che portasse direttamente al cuore. Questo rito è poi sopravvissuto fino ai giorni nostri riuscendo a resistere addirittura alla cultura latina e greca!3. Il velo nuziale: Nell'antica Roma, i matrimoni erano organizzati a fini politici o per interessi, ma i giovani non si conoscevano! E se la sposa era bruttina gli veniva coperto il viso dal velo in modo tale che lo sposo non potesse scappare!4. Prendere in braccio la sposa sulla soglia di casa: per augurare cattivi presagi ai due giovani sposi si credeva che le antiche divinità facessero inciampare la sposa sulla soglia di casa. Prendendola in braccio il futuro marito eviterà sfortuna e cattivi pensieri: ed ecco perché questa tradizione è poi rimasta nel tempo.5. Il lancio del riso: Tutto nasce da una antichissima leggenda cinese. Lo Spirito Buono per salvare il suo popolo dalla fame si privò di tutti i suoi denti lanciandoli in una palude. Indovinate cosa nacque poco dopo? Delle piantine di riso rigogliose e in abbondanza per tutti!

Bridesmaids secondo Miccio

8.12.2018

Nell'antica Roma si raccontava che le damigelle formavano una sorta di "fanteria" per proteggere la sposa e indossavano lo stesso abito per confondere le persone intenzionate a rapirla, farle del male o rubare la sua dote. Oggi, invece, le bridesmaids hanno una connotazione diversa e meno superstiziosa, ma il loro compito è sempre quello di sorreggere e accompagnare la sposa nel suo giorno più importante. Secondo Enzo Miccio la palette cromatica delle damigelle è in tonalità pastello, dal rosa cipria al mauve, dal rosa antico al glicine, dal verde al turchese, con tessuti di organza e chiffon, mikado e georgette o crepe de Chine per un look romantico e soave. Cosa evitare? Senza dubbio gli abiti fascianti, e l'abito corto! Le linee per le bridesmaids sono scivolate dallo stile bon ton con volumi non eccessivi! Si ai long dress con la manica lunga per una cerimonia serale, mentre per un matrimonio in primavera o in estate? Spazio ai monospalla e ai tessuti leggeri, giocando anche con delle stampe, in alternativa al monocolore, evitando scollature audaci. Quanto al taglio dell'abito, non avendo tutte la medesima silhouette, utilizzate lo stesso tessuto e la stessa nuance. Portate con voi una clutch gioiello per contenere il minimo indispensabile, e completate il vostro look con un wedding corsage di rose inglesi, margherite o piccoli tulipani, che richiamino il bouquet, ma mai uguale a quello della sposa!

Sarah Jessica Parker

01.12.2018

SJP Bridal Collection nasce dalla collaborazione con il retail Gilt: dieci modelli da poter abbinare a 15 paia di scarpe che portano sempre il suo nome, realizzati ad hoc per questi capi. Perché, in fondo, si sa, lei è la REGINA delle shoes e non poteva non completare il look da sposa senza questo IMPORTANTE dettaglio. Se state immaginando abiti stili principessa, couture o da fiaba, vi state sbagliando! Sarah Jessica Parker ha lasciato nel cassetto fronzoli ed eccentricità, per proporre una linea contemporanea e anti-convenzionale. L'idea è quella di indossare l'abito da sposa anche al di fuori della cerimonia, per occasioni altrettanto formali e importanti. Per questo motivo SRJ trova modelli dal taglio contemporaneo, con lunghezze long e midi, dall'abito svasato alla tuta più sofisticata. Come dettagli ha scelto FIOCCHI che chiudono la scollatura sulla schiena, qualche cristallo e leggerissime PIUME. La palette cromatiche scelta è bianco, rosa confetto, azzurro serenity rosso e nero. I prezzi????!!!! Dai 295 ai 2395 dollari! 

Baroque Wedding

24.11.2018

E' l'anno dell'eccentrico stile Barocco!

Il prossimo anno le coppie che vorranno essere alla "moda" dovranno organizzare un eccentrico ed originale "Baroque Wedding"!

Il Baroque Wedding è lo stile perfetto per tutte le coppie un po' stravaganti, che amano essere sia eleganti, sia fuori dagli schemi: insomma, è perfetto per un matrimonio non convenzionale. Dai dettagli dell'abito ai particolari degli allestimenti della sala e dei tavoli, non potrà mancare un tocco dorato che conferirà lo scintillio necessario per essere perfettamente in tema con questo stile. Però attenzione! Quando la voglia di stupire è troppa si rischia di commettere piccoli errori, che soprattuto con uno stile come quello stile barocco, sono proprio dietro l'angolo! Affidatevi a professionisti del settore capaci di armonizzare ogni elemento e ogni singolo dettaglio per creare un'atmosfera magica da sogno.

Trend Londinese 2019!

17.11.2018

Le regole per la sposa da tradizione sono 4:

  1. Qualcosa di vecchio
  2. Qualcosa di nuovo
  3. Qualcosa di prestato
  4. Qualcosa di blu

Concentriamoci su "qualcosa di vecchio". Indossare o avere con se' qualcosa di vecchio simboleggia la continuità tra passato e futuro. Preferibilmente l'oggetto scelto dovrebbe avere un valore sentimentale, ma nulla vieta di optare per un accessorio VINTAGE che semplicemente vi piace e che si intoni allo stile dell'abito. In Inghilterra la Nuova Tendenza sarà l'abito VINTAGE, ovvio con tutti quei Mercatini!!! MA NON DISPERATE! Questo stile sta conquistando sempre più i nostri stilisti! L'abito da sposa vintage è tendenzialmente in pizzo, raffinato, elegante e romantico, speso associato allo stile Shabby Chic e Boho Chic. Lo stile shabby ( dall'inglese "elegante trasandato " ) è, infatti, uno stile che richiama l'eleganza e la raffinatezza del vintage, curato nei minimi dettagli per un'atmosfera old style!